ACQUERELLO E CHINA GIAPPONESE

Periodo
I modulo: dal 17/10/2022 al 23/01/2023
II modulo: dal 30/01/2023 al 24/04/2023

Sede: Sala Sbisà – Via Torrebianca, 22

Durata delle lezioni: 100 Minuti

Quota associativa: € 30,00

Quota d’iscrizione: € 158,00 a modulo

(100’) – Lunedì, 17:00 – 18:40, Prof.ssa Francesca Martinelli;

PROGRAMMA:

Corso aperto a tutti. La tecnica ad acquerello giapponese è famosa per la freschezza e le qualità luminose. Gli acquerelli aggiungono un tocco in più al disegno. L’essenzialità, l’armonia, lo spazio vuoto e raffinato dello stile giapponese sono le caratteristiche principali di quest’arte antica e preziosa. La natura, i suoi fiori, i paesaggi di pesco e iris saranno i soggetti prescelti su cui cimentarsi. In questa tecnica, mentre la china incide il segno e struttura la forma, l’acqua scorre e destruttura. Affronteremo la tecnica della punta e mezza punta di china (studio dello strumento e disegno preparatorio, strutturazione in china), l’acqua e il colore e come costruire fiori, animali e paesaggi.

Per questa tecnica i materiali e i supporti sono di fondamentale importanza e caratterizzano il lavoro in tutte le sue sfaccettature.

L’acquarello Giapponese è trasversale, multi-sfaccettato, costituito da più stili e caratteri che vanno dal grafico al gestuale, dalla china nera all’uso unico e brillante del colore.

Dal colore, ai supporti, ai soggetti, tutto ha una precisa valenza simbolica e un rituale.

I soggetti trattati saranno tipici di questa cultura e stile: dalle carpe, ai fiori, ai paesaggi fino al ritratto di Geisha.

Durante il percorso si imparerà a preparare supporti cartacei con sfondi, tecniche i invecchiamento della carta

Il fine ultimo di questo corso non è solo apprendere una tecnica, ma conoscere un immaginario culturale e unendo questi due aspetti arrivare alla fine del corso con un’opera finita. I materiali come supporto cartaceo (tre tipologie), pennelli classici e a serbatoio, china, inchiostri, acquarelli in pasta e graffite, cera giapponese, pennino, ecc ecc. saranno inizialmente portati dall’insegnante come dimostrazione. Tutte le indicazioni all’inizio del percorso.

Comment(0)