Locandina_11marzoWEB

Mercoledì 11 marzo, alle ore 17.30, nella Sala Espositiva dell’Università Popolare di Trieste, in via Torre Bianca 22, sarà inaugurata la mostra “Paesaggi istriani: colore luce, colore pigmento” di Mario Cocchietto, a cura di Gaetano Benčić e Biljana Bojić.

L’evento è organizzato dall’Università Popolare di Trieste e dall’Unione Italiana, in collaborazione con la Comunità degli Italiani “Fulvio Tomizza”, il Museo Civico e la Città di Umago, con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Biljana Bojić, f.f. Direttrice del Museo Civico di Umago e curatrice, così si esprime: “I paesaggi istriani rappresentano una costante nella pittura di Cocchietto. Ogni insenatura, panorama, pineta, roccia o casolare rispecchiano l’animo emotivo e nostalgicamente romantico dell’autore. Non sono presenti cose o persone, non vi sono testimoni, riflesso della volontà di alienazione del pittore dalla realtà. Tuttavia, le opere sono pervase da un senso di implacabile passione visibile nelle pennellate e nell’uso del colore. Le pennellate sono inquiete, spesse, il colore vivo, pulstante e stratificato che viene inserito in un vortice di tonalità e contrasti cromatici luminosi, evidente nelle contrapposizioni tra l’acceso turchese del mare accostato alle pinete arancio-marroni al crepuscolo oppure nei motivi floreali. Ogni paesaggio istriano è in realtà un documento di viaggio, vista la presenza di toponimi (Verteneglio, Torre, Siana…). L’artista viaggia per scoprire e catturare la volubilità del mare, della costa e dell’entroterra, mettendo inesorabilmente in discussione i giochi di colori, luci, tonalità e sfondi.“

La mostra sarà aperta al pubblico dall’11 al 31 marzo prossimo, dal lunedì al sabato, dalle ore 16.30 alle ore 19.30.

Comment(0)