da “La Voce del Popolo” di Fiume

di Franco Sodomaco

Presentato a Umago il programma delle Giornate della Cultura italiana

Presentate ieri a Umago, durante una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato il Console Generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini, il presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana Marin Corva, il presidente dell’Università Popolare di Trieste, Emilio Fatovic, il segretario generale dell’UPT, Fabrizio Somma, la direttrice amministrativa dell’UPT Mariella Magistri nonché la vicesindaco italiana della Città di Umago, Floriana Bassanese Radin, la Settimana della Lingua italiana nel mondo e le Giornate della Cultura italiana del Consolato Generale d’Italia a Fiume 2021, organizzate con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Presenti anche il vicesindaco di Umago, Mauro Jurman e il presidente del Consiglio municipale, Ivan Belušić. Prima della conferenza stampa gli ospiti sono stati ricevuti dal sindaco Vili Bassanese per un incontro informale e cordiale.

Due grandi anniversari

La XXI edizione della Settimana della Lingua italiana nel mondo si terrà anche a Umago e precisamente dal 16 al 24 ottobre con un programma molto variegato organizzato congiuntamente dal Consolato Generale, con il patrocinio del Presidente della Repubblica Italiana in collaborazione con l’UPT, l’UI, la Comunità degli Italiani “Fulvio Tomizza”, l’ente municipale Festum, diretto da Larisa Gašperini e la Città di Umago. Saranno ricordati i 700 anni dalla morte di Dante e il centenario della nascita di Alida Valli. Eventi molto importanti che coinvolgeranno molte Comunità degli Italiani e le Città di Umago, Pola e Fiume.

Per il Console Davide Bradanini si tratta di un evento straordinario, che mette assieme cultura, economia, imprenditoria, ma anche un grande spirito di iniziativa che movimenta un po’ tutti. “Frutto di una collaborazione molto intensa ad ampio raggio, del Consolato, dell’Unione Italiana, dell’Università Popolare di Trieste, dell’ente Festum e della Città… cosa molto preziosa per tutte le Comunità degli Italiani”, ha specificato Bradanini ricordando tutti gli eventi in cartellone a Umago, Fiume e Pola.

Una collaborazione di successo

Per Fatovic la collaborazione è fondamentale; è l’elemento sinergico per celebrare la cultura italiana e l’UPT non poteva certo mancare, come lo fa con successo da ben 120 anni. Oltre agli eventi dedicati al Sommo Poeta c’è anche la musica, come quella di Massimo Ranieri, che parla italiano e trasmette mille emozioni. E proprio di Ranieri ha parlato anche Crova. “Le misure epidemiologiche ci lasciano poco spazio, ma speriamo che tutto vada bene – ha aggiunto Corva. L’evento si terrà ad Abbazia nel Salone dei Cristalli dell’albergo Kvarner”. Floriana Bassanese Radin ha parlato quindi del programma in cartellone a Umago, di come molti umaghesi in quel 1957 sono stati ingaggiati come comparse per la realizzazione di “La grande strada azzurra”. Fabrizio Somma si è compiaciuto dell’iniziativa e del ruolo dell’UPT ma anche della collaborazione molto importante per presentare al meglio l’attrice e il Sommo Poeta. Mariella Magistri, direttore amministrativo contabile dell’UPT, ha espresso soddisfazione per questa collaborazione perché come detto da lei “c’è una grande convergenza di interessi… che stanno portando a grossi risultati”.

Comment(0)