Nell’incontro con il Preside Michele Scalembra, dopo la visita degli ambienti scolastici già restaurati con l’intervento per conto MAECI dell’UPT, si è parlato dell’attenzione agli scambi scolastici in generale e tra la Scuola di Fiume e le Scuole del Friuli Venezia Giulia in particolare. Favorire scambi e “connessioni” tra studenti anche in remoto e programmare iniziative culturali innovative rivolte ai giovani connazionali nella promozione della cultura e lingua italiane sono risultate primarie necessità e obbiettivi.

Si sono ricordati anche i progetti realizzati dalla Scuola Italiana a Fiume con il supporto dell’UPT e primo fra tutti il progetto triennale realizzato nello scambio con il Liceo Tito Livio di Martina Franca, che ha portato gli alunni delle due scuole al primato in Italia di un progetto sistematico di ricerca e condivisione pluriennale sul “Giorno del Ricordo”.

Il Vicepresidente ha descritto il progetto per i “Cento anni della Carta del Carnaro” della Regione FVG di cui l’UPT, quale Ente Delegato per la Legge 16/2014, ne promuove la realizzazione.

Al commiato l’impegno di una sempre più proficua collaborazione tra l’Ente delegato della Regione FVG e del MAECI ed il prestigioso Istituto scolastico italiano.

 

Comment(0)