da “La Voce del Popolo” di Fiume

TRIESTE | Verrà inaugurata domani la prima mostra dell’associazione Casa del Cinema di Trieste, realizzata in collaborazione con l’Università Popolare di Trieste e grazie al contributo del bando regionale Contenitori culturali e creativi: intitolata “Sguardi”, l’esposizione è dedicata all’iconica attrice italiana di origini istriane Alida Valli.

Fino a giovedì 19 gennaio 2023, il pubblico potrà conoscere da vicino la carriera dell’artista polesana attraverso un allestimento che comprende una selezione di fotografie ricavate dall’archivio di Carlo Montanaro.

La mostra, ideata da Lorenzo Michelli e curata da Mila Lazić, rivela il ricco percorso professionale dell’attrice, dagli esordi degli anni ’30 alla fama internazionale, lungo una carriera lunga più di sette decenni.

Le interpretazioni attoriali di Alida Valli spaziano dal cinema al teatro, alla televisione.

Il progetto espositivo, presentato finora a Umago, Zagabria, Capodistria e Montenegro, si articolerà tra l’atrio del palazzo in cui ha sede la Casa del Cinema di Trieste e il Teatro Miela, dove sono in programma i più grandi film di Alida Valli, dal “Senso” (1954) di Luchino Visconti a “La strategia del ragno” (1970) di Bernardo Bertolucci. Inoltre, in occasione dell’inaugurazione dell’esposizione “Sguardi”, alle ore 18.30 verrà proiettato il documentario “Alida” (2020) di Mimmo Verdesca, alla presenza del regista.

L’ingresso alla mostra e le proiezioni che si terranno al Teatro Miela sono a ingresso libero.

Comment(0)