DUE GIORNATE DI CONVEGNO INTERNAZIONALE PER IL CENTENARIO DEL TRATTATO DI RAPALLO, CHE DEFINI’ IL CONFINE ORIENTALE D’ITALIA DOPO LA GRANDE GUERRA

 

Si svolgerà a Trieste, nella Sala Maggiore di Palazzo Tonello (via Silvio Pellico, 2), venerdì 21 maggio e sabato 22 maggio 2021, il più importante evento legato al Centenario del Trattato di Rapallo (12.11.1920), l’accordo che dopo lunghe e difficili trattative susseguitesi per oltre due anni dalla fine della Grande Guerra, consentì di definire il confine tra il Regno d’Italia ed il Regno dei Serbi, Croati e Sloveni.

Previsto lo scorso novembre, e poi posticipato a causa delle limitazioni dovute alla nota emergenza sanitaria, il Convegno vede la partecipazione di relatori provenienti da tutta Italia, dalla Slovenia, dalla Croazia e dalla Serbia, ovvero da tutti quei Paesi allora coinvolti.

Questa iniziativa, ideata dall’Unione degli Istriani con il contributo del Governo italiano, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e dell’Università Popolare di Trieste, coincide con l’evento più importante organizzato in Italia per celebrare il Centenario del Trattato e si articola su altri due convegni, oltre a quello del fine settimana, che si svolgeranno il 29 maggio a Rapallo e l’11 settembre a Belgrado.

Per l’occasione è stato anche realizzato un portale storico (www.trattatodirapallo.it), nel quale verrà raccolto, catalogato e messo a disposizione della comunità accademica e del pubblico generale, il materiale archivistico inerente il Trattato reperito negli archivi situati in Italia, Slovenia, Croazia e Serbia. La raccolta sarà nel tempo ampliata con materiale proveniente da altri fondi archivistici.

Infine, il progetto prevede la pubblicazione di un volume con i contributi dei relatori partecipanti ai tre Convegni internazionali summenzionati.

L’appuntamento di venerdì 21 maggio e di sabato 22 maggio a Trieste, oltreché in sala fino ad esaurimento dei posti disponibili, potrà essere seguito in diretta Facebook sulla pagina dell’Unione degli Istriani, sul canale YouTube dell’Unione degli Istriani (accessibile anche tramite il portale www.trattatodirapallo.it) e anche sulla piattaforma Zoom, con la possibilità di fare domande ai relatori, chiedendo l’iscrizione a centenario.rapallo@unioneistriani.eu

 

Di seguito il programma delle due giornate:

 

Iª Sessione – venerdì 21 maggio, ore 15.15 -18.00

Discussant: Bojko Bučar, Università di Lubiana

 

15.15-15.30 Apertura dei lavori e saluti istituzionali

 

15.30-16.00 Francesco Leoncini, Università Ca’ Foscari Venezia

Mazzini, T. G. Masaryk e il confine orientale d’Italia

 

16.00-16.30 Stefano Pilotto, MIB Trieste School of Management

I negoziati diplomatici che condussero al Trattato di Rapallo del 1920

 

16.30-17.00 Luca Riccardi, Università di Cassino e del Lazio meridionale

Francesco Salata e la politica estera dell’Italia liberale

 

17.00-17.30 Stefano Bianchini, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

Il Trattato di Rapallo fra definizioni territoriali e principio delle nazionalità

 

17.30-18.00 Domande dal pubblico

 

 

IIª Sessione – sabato 22 maggio, ore 9.30 – 12.00

Discussant: prof. Francesco Caccamo, Università di Chieti

 

9.30-10.00 Biljana Vučetić, Istituto di Storia di Belgrado

L’opinione pubblica americana sulla questione adriatica

 

10.00-10.30 Vjeran Pavlaković, Università di Fiume

Reazioni al Trattato di Rapallo nella stampa jugoslava dell’epoca

 

10.30-11.00 Alessandro Vagnini, Sapienza Università di Roma

Impatto del Trattato di Rapallo sulla diplomazia ungherese

 

11.00-11.30 Cristina Benussi, Università di Trieste

Il Trattato di Rapallo e la reazione degli scrittori legionari a Fiume

 

11.30-12.00 Domande dal pubblico e chiusura dei lavori

Comment(0)