Dialetto triestino

 Dialetto triestino

Periodo: Dal 28/10/2021 al 03/02/2022  I Modulo

                Dal 10/02/2022 al 12/05/2022  II Modulo

Sede: Accademia Nautica dell’Adriatico, Via Von Bruck, 32

Durata delle lezioni: 75 Minuti

Quota associativa: € 30,00

Quota d’iscrizione: €135,00 a Modulo 

A – (75’) – Giovedì, 18:00 – 19:15, Prof. Nereo Zeper;

PROGRAMMA:

Il corso è previsto in 25 lezioni: due cicli di 12 lezioni più una tredicesima che, posta la fine del secondo ciclo può essere frequentata dagli allievi del primo e secondo ciclo insieme.

Il corso relativo al Dialetto Triestino non ha come scopo quello di insegnare a parlarlo – ciò è per definizione riservato ai genitori, ai parenti stretti, alle prime amicizie – ma di dar consapevolezza di che cosa sia il nostro dialetto, di conoscerne la storia, le caratteristiche, l’uso che se ne fa, le varianti o i vari registri (patoco, negron, slavazà) pertinenti ai differenti strati sociali e ambienti (portuali, studenteschi, professionali). A tale scopo, con il supporto di alcuni testi fondamentali come i vocabolari (Kosovitz, Pinguentini, Rosamani, Doria e Doria-Zeper), la Storia del Dialetto Triestino, di Mario Doria, La Grammatica del Dialetto Triestino di Nereo Zeper, e altri vari studi di minor volume ma di non minore importanza (Vidossi, Doria, Fontanot, Crevatin, Cerasuolo Pertusi) si suddividerà il corso in una serie di, argomenti che spaziano dall’analisi delle differenze tra lingua e dialetto, al tergestino (il dialetto friulano che si parlò a Trieste fin tutto il 700), alla storia del triestino, alla sua fonetica e grafia, alla sua grammatica, alla sua letteratura e alla toponomastica locale. L’approccio non sarà certamente accademico: verrà dato grande spazio alle curiosità, all’origine delle parole e dei modi di dire. E alla fine ci occuperemo anche del dialetto su Internet.

Argomenti degli incontri:

I Modulo

1 Linguistica e Sociolinguistica – Lingua e dialetto – Differenze 

2 Storia del dialetto triestino – Il Tergestino 

3 Storia del dialetto triestino – Che cos’è il Triestino? Dialetto parlato e dialetto scritto, I registri del dialetto Patoco, Negron, Slavazà, I gerghi

4 Il Lessico Le etimologie

5 Il Lessico I forestierismi: Slavismi, Germanismi, ecc…

6 La Grafia – L’Alfabeto. Apostrofi e segni d’accento

7 La Grammatica – Gli articoli, le preposizioni (articolate) e le congiunzioni

8 La Grammatica – Il Nome e l’Aggettivo, Il Pronome,  L’avverbio

9 La Grammatica –  Il Verbo, I Verbi regolari e irregolari

10 La fraseologia – I modi di dire

11 Toponomastica – Nomi di comuni, rioni, frazioni, vie…

12 Letteratura triestina – Poeti, Parolieri, Umoristi

 

13 CHIACCHIERATA FINALE – Domande e risposte: curiosità