E’ stata prorogata la mostra collettiva “PERCORSI/TRASCORSI… l’Arte come segno, rimanenza, viaggio interiore, ricerca, poesia…”, a cura di Francesca Martinelli, allestita alla Sala “Sbisà” dell’Università Popolare di Trieste, in via Torrebianca 22.

 

Organizzata nell’ambito del progetto “Incontri. Territori senza più confini”, curato da Renzo Grigolon, rimarrà aperta al pubblico fino al 3 giugno prossimo, con il seguente orario: dal lunedì al sabato 16.30 – 19.30, domenica 10.30 – 12.30. Ingresso libero.

Cinquantasette artisti, cinquantasette persone che hanno segnato, tracciato, scritto e dipinto un percorso attraverso l’arte e la ricerca di se. Sono loro i protagonisti unici di questa collettiva. A conclusione dell’anno accademico per le discipline d’Arte Applicata, Disegno, Illustrazione e Scuola di Figura presso l’Università popolare di Trieste, abbiamo il piacere di presentare alla città i progetti e le opere di una fucina di giovani artisti.

Attraverso queste discipline e l’applicazione di tecniche alternative-multidisciplinari basate sulla contaminazione di materiali e strumenti, gli artisti presentano il loro percorso: una storia di segno e parola, un connubio di immagini che riflettono l’anima e il pensiero degli autori, tra realtà contemporanea e favole inverse, tra ricerca del corpo e alterazioni oniriche.

Sala “Sbisà”, prorogata la mostra collettiva “PERCORSI/TRASCORSI”
0.00(0 votes)
Comment(0)