1

Una missione in Dalmazia per condividere i programmi culturali e formativi promossi dall’Università Popolare di Trieste, grazie al sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della Regione Friuli Venezia Giulia. Il Presidente e il Direttore Generale dell’ente morale triestino, rispettivamente Fabrizio Somma e Alessandro Rossit, in questi giorni stanno incontrando i connazionali residenti in Dalmazia. Prime tappe di un viaggio che si concluderà venerdì sono state Zara e Spalato, dove Somma e Rossit si sono recati nelle locali Comunità degli Italiani, l’asilo italiano Pinocchio e la sede del Consolato onorario d’Italia.

Con la Presidente della Comunità degli Italiani a Zara, Rina Villani, i colloqui sono stati incentrati sui rapporti ormai consolidati con la Regione Friuli Venezia Giulia e con la Regione Veneto, sulla gestione della biblioteca e sulla proposta inerente l’allestimento di mostre di artisti connazionali da organizzarsi a Trieste, durante la stagione autunnale.

Libri per l’asilo “Pinocchio”

Durante la visita alla scuola italiana dell’infanzia “Pinocchio”, in adesione all’iniziativa “Aiutaci a crescere. Regalaci un libro!”, promossa dalla Giunti al Punto S.P.A., i rappresentanti dell’UPT hanno donato 100 nuovi volumi. L’incontro ha dato poi modo di analizzare alcune attività da realizzarsi nel corso dell’anno scolastico e di pianificare la partecipazione degli insegnanti al Seminario di formazione e aggiornamento, promosso dall’Università Popolare di Trieste e dall’Unione Italiana. Grande soddisfazione è stata espressa per l’avvio, il prossimo anno scolastico, di un secondo gruppo all’asilo nido, visto il numero di bambini iscritti nella lista di attesa.

Collaborazione artistica

A Spalato, i vertici dell’Università Popolare di Trieste hanno incontrato la Presidente della Comunità degli Italiani, Giovanna Asara Svalina, la Vicepresidente, Antonella Tudor Tomaš, e il Presidente onorario Mladen Čulić-Dalbello. Il colloquio è stato un’occasione per procedere con uno scambio di programmi e considerazioni sui progetti per il triennio 2015 – 2017 e sulle iniziative di collaborazione artistica. In quest’ultimo ambito, ad esempio, l’Università Popolare di Trieste ha messo a disposizione del connazionale Antonio Rossetti la Sala di via Torre Bianca 22 onde poter organizzare un’esposizione delle sue opere. Ieri, sempre a Spalato, il Presidente Somma e il Direttore Generale Rossit, hanno incontrato il Console onorario d’Italia, Maja Medić. Costruttivo lo scambio di idee poggianti sulle esperienze culturali maturate in passato e orientate a impostare una collaborazione ancora più stretta per il tramite della Comunità degli Italiani di Spalato, che all’incontro era rappresentata dalla Presidente Giovanna Asara Svalina e dalla Vicepresidente, Antonella Tudor Tomaš.

Insegnare le vie del mare

Nei prossimi giorni Somma e Rossit saranno in Montenegro, dove avranno una serie di incontri istituzionali. A differenza della volta scorsa quando la presenza dell’UPT nelle Bocche di Cattaro era collegata a eventi culturali – l’inaugurazione a Cattaro della mostra-istallazione di Jannis Kounellis “Untitled (Sails) – Un’opera per ricordare”, e a Perasto della mostra fotografica “Trieste dalla Serenissima all’Impero” curata da Fabrizio Somma – questa volta in agenda c’è la presentazione del corso per Operatori dei trasporti marittimi promosso dall’Università Popolare di Trieste e articolato in 80 ore di lezioni coordinate da Claudio Grim. (chb)

da “La Voce del Popolo” di Fiume

Zara, Spalato e Montenegro: l’UPT incontra i connazionali
0.00(0 votes)
Comment(0)