ZaraDopo decenni di attesa, finalmente Zara riottiene un’istituzione prescolare in lingua italiana. Al termine di una trattativa interminabile ed estenuante, da una settimana a questa parte, nove giorni per la precisione, 25 piccoletti vengono accolti ogni mattina nel primo asilo italiano della Città con un “buongiorno bambini”. Si tratta della Scuola italiana dell’infanzia “Pinocchio” che, come si può ben leggere sulla targa bilingue affissa all’ingresso, in croato viene chiamata Talijanski dječji vrtić “Pinokio”.
“Le porte sono state aperte lunedì 9 settembre, anche se già mercoledì 4 abbiamo accolto i bambini con i loro genitori in modo da farli ambientare con più comodità. Personalmente sono molto soddisfatta perché questo è il risultato di un lungo e duro lavoro”, ha dichiarato la presidente della locale Comunità degli Italiani, Rina Villani, che ci ha illustrato anche il programma lavorativo.

Presenti 25 bambini

“L’asilo apre alle 6.30 e rimane aperto fino alle 16.30. In questo primo anno avremo 25 bambini, che ogni giorno avranno a disposizione otto ore di programma in lingua italiana e due in lingua croata”. “Pinocchio” vede la presenza di due insegnanti, le signore Ana Batnjak e Maja Tolić, di un’insegnante collaboratrice di madrelingua italiana, Maria Odet Picirilli, di una cuoca, di una donna delle pulizie, di una pedagoga per quattro ore alla settimana, di un’infermiera per due ore a settimana e, infine, della direttrice, Snježana Šuša.

La soddisfazione dell’UI

Contattati telefonicamente, anche i vertici dell’Unione Italiana hanno espresso profonda soddisfazione per questo passo storico. “Era ora – ha esclamato soddisfatto il presidente Furio Radin –. Abbiamo aspettato per più di dieci anni, sono convinto che quello che dovevamo avere a Zara era un asilo pubblico ma, dopo così tanto tempo, ci accontentiamo anche di quello privato perché rappresenta, insieme alla CI locale, un segno tangibile della presenza della cultura italiana in città”.

Compiaciuto anche il presidente della Giunta esecutiva, Maurizio Tremul. “Siamo giunti dopo un lungo calvario all’avvio delle attività nell’asilo italiano ‘Pinocchio’ di Zara. Questo evento, che sarà degnamente celebrato a breve con una cerimonia ufficiale di inaugurazione, corona un lungo lavoro che ha visto impegnate tante persone e tante istituzioni che hanno portato a questo risultato. È un risultato politico di straordinaria rilevanza, è il primo asilo privato aperto dalla CNI, primo asilo in Dalmazia. Siamo grati al ministero degli Affari esteri italiano, all’Ambasciata d’Italia a Zagabria, al Consolato di Spalato per il supporto dato. Colgo l’occasione per ringraziare anche la CI di Zara, nella persona del suo presidente Rina Villani, e gli esuli dalmati per il sostegno che non hanno mai fatto mancare. Sono grato, infine, alla Regione Veneto per il supporto, anche finanziario, che ha dato all’iniziativa. È un obiettivo che potevamo raggiungere tempo prima, però l’importante è che sia stato raggiunto. L’UI, ed io personalmente, ci siamo impegnati tanto per questo risultato”.

Marin Rogić

Zara, «Pinocchio» è già attivo è il primo asilo italiano in Dalmazia
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)