Dal 27 al 29 aprile u.s., si è tenuta l’escursione di studio a Pesaro, Urbino e Gradara, a favore degli allievi del Centro Studi di Musica Classica “Luigi Dallapiccola”, Sezioni di Verteneglio “Mauro Masoni”, Pola e Fiume, accompagnati dai loro docenti, dalla Presidente della Comunità degli Italiani di Verteneglio, Elena Barnabà, e dalla rappresentante dell’Università Popolare di Trieste, Susanna Isernia.
Il viaggio è iniziato con la città di Pesaro, dove i partecipanti hanno avuto modo di visitare il Teatro dedicato al musicista Gioacchino Rossini, il Conservatorio e, grazie all’interessamento dell’organizzazione, la Sala denominata “Tempietto Rossiniano”, nella quale sono conservati cimeli, lettere ed oggetti del musicista. L’itinerario si è concluso con la visita alla Casa di Rossini, che tutt’ora conserva l’arredamento originario della dimora.
Il giorno successivo, i ragazzi hanno avuto modo di visitare la città di Urbino, patrimonio dell’Unesco, una delle maggiori mete del turismo artistico mondiale, per la sua storia e per i tanti monumenti e opere d’arte in essa contenuti.
Ritornati a Pesaro, gli allievi hanno avuto il privilegio di assistere al concerto sinfonico degli studenti della Scuola di Direzione d’Orchestra del Conservatorio “G. Rossini”, tenuto nell’Auditorium “Pedrotti”, all’interno stesso del Conservatorio, vero gioiello ottocentesco.
Questo per gli allievi del Centro Studi di Musica Classica è stato sicuramente di grande sprone per motivarli maggiormente allo studio dei vari strumenti, che vengono insegnati nel contesto dell’unica realtà musicale, dedicata ai giovani del Gruppo Nazionale Italiano.
A conclusione del viaggio, hanno visitato la cittadella di Gradara ed in particolare la Rocca Malatestiana, nota per la storia di Paolo e Francesca, narrata nel V canto dell’Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri.
In conclusione sono state tre giornate molto intense, specialmente dal punto di vista didattico-culturale, che ha trovato l’entusiasmo sia degli allievi che dei loro docenti.
Ritengo sia doveroso evidenziare che il viaggio è stato organizzato nell’ambito della proficua collaborazione tra l’Università Popolare di Trieste e l’Unione Italiana.
A margine di quanto scritto, due sono i prossimi appuntamenti molto importanti per il Centro, che vedranno nello specifico il saggio riunito delle tre Sezioni, presso la Comunità degli Italiani di Dignano ed il concerto dei migliori allievi presso l’Istituto Italiano di Cultura a Zagabria, su invito della nuova Ambasciatrice d’Italia, dott. Emanuela D’Alessandro.

Il Coordinatore Didattico, Fulvio Colombin

Viaggio d’istruzione in Italia, per gli allievi del Centro Studi di Musica Classica
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)