POLA – Intensissima la giornata di martedì ai Laboratori musicali di Arena International, per la produzione di due concerti degli studenti, uno in matinée ed uno serale, con la partecipazione degli studenti delle classi dei proff. Tadej Kenig (clarinetto), Alessandro Svab (canto lirico), Tatiana Šverko (pianoforte), Cveto Kobal (flauto), Maria Grazia Biancolin (canto), Dubravka Jančić (violoncello), Delio Malpera (violino), Samanta Stell (flauto), Žarko Ignjatović (chitarra) ed Eugen Sagmeister (organo). Una produzione di ben tre ore, divisa in due tranche.
Nella tarda mattinata ha avuto luogo il “Concerto aperitivo”, eseguito dal Duo pianistico formato da Alja Erjavec e Lucia Burić, a cui hanno fatto seguito il neolaureato prof. Matej Pavić e un gruppo di cantanti lirici (il baritono Stefano Cocullo, il soprano Eva Kern ed il basso-baritono Dominik Jurca, il tenore Ignazio Lo Cascio, il tenore Alessandro Ghersin ed il baritono-basso Livio Belci) dei proff. Maria Grazia Biancolin e Alessandro Svab, accompagnati al pianoforte dai proff. Šverko e Batelić.
Più nutrito il programma della serata, iniziato con il pubblico nell’atrio per assistere alla performance di Laura Šverko, che dall’organo posizionato per l’occasione in biblioteca ha proposto un’Invenzione di J.S.Bach; la musica ha letteralmente “inondato” tutta la hall nell’inaugurare lo strumento ricevuto in dono dal Kappelmeister M.o Eugen Sagmeister, titolare del Laboratorio di organo e musica sacra di Arena International. In sala si sono esibiti, poi, il piccolo chitarrista Filip Jančić, il Duo di flauto e pianoforte della giovanissima Giulia Dobrilović accompagnata dalla prof. Irena Ristović, e la violinista Zitta Sermek coadiuvata dal prof. Mauro Zulian. E ancora grazia, bellezza e giovinezza con Lucia Lyon (al pianoforte), il Duo di violoncello-chitarra dei fratelli Mislav e Filip Jančić, il Duo Lucia Burić (flauto) e la prof.Irena Ristović, e il Duo Anamaria Bašić (violino) e il prof. Mauro Zulian al pianoforte; applausi pure il giovane cantante Andrea Zaffalon. Tre i punti chitarristici, con il Duo Tara Pajestka e Patricija Turnšek, il Quintetto di 4 chitarre e maracas (Tara Pajestka, Patricija Turnšek, Iva Cerkvenik, Katja Klinc e Nina Ranković) e il Quartetto di chitarre con Katja, Tara, Iva e Patricija. Ancora musica da camera col Trio di violoncelli (Dora Kramar, Rebeka Solomun e Rafaela Filipan), il Duo flauto – pianoforte con Valentina Nanut e il prof. Ristović e il dolcissimo “Oblivion” di A. Piazzolla interpretato con musicalità da Antonia Pavičić.
A concludere la Serata alcuni dei più bei pezzi lirici interpretati con bravura dagli studenti del Laboratorio di canto e vocalità mozartiana, diretto dal M.o A.Svab: il basso-baritono Dominik Jurca, il mezzosoprano Serena Muscariello, il soprano Eva Kern, il Duo Serena Muscariello (mezzosoprano) ed Elena Nardinocchi (soprano), il baritono Cristian Stefanutti.
È stata una serata interessante e molto ben seguita da un affezionato pubblico di amanti della musica, che cresce costantemente di anno in anno.

Orietta Šverko

Una giornata «inondata» di buona musica con ottimi allievi
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)