OLYMPUS DIGITAL CAMERAContinua la campagna dell’Università Popolare di Trieste per la città: un impegno che salda la tradizione alle necessità di una realtà in continua evoluzione. Reso noto in questi giorni il programma dei corsi di lingue ed altro genere che impegnerà l’ente morale triestino anche per l’anno scolastico 2013/2014.
L’Università Popolare di Trieste organizza ogni anno oltre 100 corsi di lingue straniere, modulati sulle esigenze e competenze degli iscritti. Le lingue proposte sono: inglese, francese, tedesco, spagnolo, sloveno, croato, russo, arabo, cinese, giapponese, oltre a corsi di italiano per stranieri, greco antico, latino per un totale di 3500 ore di lezione e una media di 1300 iscritti.
Tra le novità di quest’anno, l’introduzione della lingua portoghese. Il corpo docente è costituito da 30 insegnanti qualificati, quasi tutti di madrelingua. Ma alla conferenza stampa di ieri mattina nella sede di Piazza Ponterosso, è stato posto l’accento su un’iniziativa di carattere locale però di importanza generale e culturale: l’UPT con Il Piccolo e la Banca di Manzano, intende avviare una sottoscrizione per il restauro del “Giovanin”, la statua che è parte della fontana che troneggia sulla piazza di fronte all’edificio dell’UPT. Vandali gli hanno staccato una mano. Necessario quindi procedere ad un restauro. Illustrato dalla responsabile dell’intervento di ripristino, Viviana Deffar, durante la conferenza stampa è stato descritto lo stato in cui versa la statua ed i passaggi che la dovrebbero riportare all’originale integrità e bellezza, con un contributo di 2.000,00 euro. La fontana è stata realizzata nel 1753 da Giovanni Battista Mazzoleni, con al centro la statua di un puttino, familiarmente chiamato Giovannin de Ponterosso, per il fatto che l’acqua che lo alimentava proveniva dal rione di San Giovanni. Prima di arrivare alla vasca centrale il percorso dell’acqua si articola attraverso varie sculture. Partendo da una conchiglia, l’acqua sgorga da tre grandi maschere per poi scendere su conchiglie più piccole sostenute da figure di telamoni poggianti su piccole colonne. Fuoriscendo dalla bocca dei telamoni, l’acqua arriva infine nella grande vasca.
Silvio Delbello, presidente dell’Università Popolare di Trieste unitamente al direttore generale della Banca di Manzano, Angelo Zanutto, hanno rivolto un appello al “popolo” dell’UPT, iscritto ai corsi, affinchè contribuisca all’iniziativa al momento dell’iscrizione. Gli uffici dell’UPT apriranno la campagna iscrizioni dal 2 settembre fino al 30. I primi corsi partiranno agli inizi di ottobre.
Uno dei vanti dell’ente morale triestino è quello di essere riuscito ad affiancare ai corsi di lingue anche corsi di storia dell’arte, disegno e feng shui, genetica, cultura enologica, dizione, scrittura creativa, fotografia digitale, tai chi, ginnastica per non vedenti e taglio e cucito. Sono organizzati inoltre corsi di inglese, tedesco e sloveno per bambini e ragazzi e corsi di mini-basket, musica (violino, flauto, batteria, pianoforte e chitarra), teatro, disegno e scrittura creativa presso le scuole elementari e medie di Trieste e in Provincia.
Un discorso a parte viene riservato, da sempre, alla Scuola Libera dell’Acquaforte “Carlo Sbisà”, fondata dal maestro nel 1960, una delle realtà storiche di Trieste che ha mantenuto alto nel tempo il proprio prestigio. Alla scomparsa del maestro, la Scuola è stata diretta da Mirella Schott Sbisà dal 1964 al 2003, quindi dal prof. Furio De Denaro, e dal 2008 la direzione è stata affidata al prof. Franco Vecchiet. La Scuola propone l’insegnamento delle tecniche dell’incisione, con particolare riguardo all’acquaforte e alle tecniche calcografiche complementari. Nel rispetto dell’importanza delle tecniche classiche dell’incisione, il programma dei corsi è aperto anche alle esperienze più moderne, che si sono imposte recentemente sulla scena della stampa d’arte contemporanea. Ogni anno, a maggio, in concomitanza con la chiusura dei corsi, si possono ammirare i lavori realizzati. (rtg)

Una catena di solidarietà per la mano del Giovannin
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)