OLYMPUS DIGITAL CAMERA“Trieste ha una scontrosa grazia. Se piace, è come un ragazzaccio aspro e vorace, con gli occhi azzurri e mani troppo grandi per regalare un fiore; come un amore con gelosia…”. Così Umberto Saba descriveva la città natia, con la sua vita brulicante, con le sue vie piene di colori, di una profonda umanità, luogo aperto sul porto, sul mare che in continuazione ne rinnova il sangue. Una perpetua giovinezza che la mostra “Trieste. Dall’emporio al futuro” coglie in maniera egregia.
Ne abbiamo avuto riconferma l’altra sera, alla Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” di Capodistria, dove la mostra è approdata. Propone “quadri” che narrano l’evoluzione del capoluogo giuliano, dalla prima immagine in assoluto, risalente al ’600, fino arrivare alla Trieste di oggi, passando per le vedute e le stampe della Collezione di Stelio e Tity Davia e gli scatti digitali di Marino Sterle. Un evento curato da Fabrizio Somma, esperto di vedutistica e incisione del repertorio iconografico triestino. Un’esposizione per certi versi didattica, molto ben concepita, con stampe e fotografie di primissimo livello, capaci di mostrarci e farci capire, la vita che ruotava intorno ad esse.
L’esposizione, che resterà in visione fino al 26 ottobre 2013, è organizzata dall’Università Popolare di Trieste, dall’Unione Italiana, dall’Ambasciata d’Italia a Lubiana, dalla locale Comunità degli Italiani, dalla Collezione Stelio e Tity Davia, cofinanziata a livelo locale nell’ambito del programma culturale della Comunità Autogestita della Nazionalità Italiana di Capodistria, con il patrocinio del Comune di Trieste, dell’Università degli Studi di Trieste, dell’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana, del Centro di Ricerche Storiche di Rovigno, della Regione Istriana e della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, nonchè con la collaborazione della casa editrice La Mongolfiera, che ha raccolto in un volume la rappresentazione della città tra ieri e oggi.

TRIESTE Dall’emporio al futuro, in mostra a Capodistria
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)