IMG_9518

Più di mille aspiranti matricole all’evento di “Porte Aperte” all’Università degli Studi di Trieste.
Al Campus di Piazzale Europa, gli studenti hanno seguito con interesse l’offerta formativa e i servizi loro destinati. Grazie alla collaborazione con l’Università Popolare di Trieste e l’Unione Italiana, vi hanno partecipato i maturandi delle Scuole Medie Superiori Italiane della Repubblica di Slovenia e di Croazia.
La giornata è iniziata con il saluto della prof.ssa Cristina Benussi, delegata del Rettore per l’Area Generale “Rapporti culturali con il territorio ed iniziative culturali dell’Ateneo”.
Perché scegliere Trieste? Per due specifici fattori: perché si distingue per la sua collocazione geografica ed è al secondo posto per quanto riguarda la ricerca. La cultura che si respira è una cultura di tipo assolutamente internazionale.
L’Ateneo triestino accoglie gli studenti in un ambiente dinamico e moderno, mette a disposizione laboratori d’avanguardia e ricche biblioteche, offre la possibilità di svolgere stage presso altre strutture altamente qualificate sia sul territorio italiano che all’estero e, non ultimo, li segue nell’intero cammino accademico con servizi dedicati di alto livello.
Il Presidente della Giunta Esecutiva dell’Unione Italiana, Maurizio Tremul, ha sottolineato “l’importanza dello studio che è sacrificio, applicazione, impegno, responsabilità, fatica, ma è anche curiosità, volontà di capire, di conoscere, di sapere, e la sete di sapere è anche divertimento, è un modo per crescere”.
Poi, si è soffermato sulla fattiva collaborazione, oramai cinquantennale, con l’Università Popolare di Trieste, e informato delle borse di studio messe a disposizione dei migliori studenti delle scuole medie superiori italiane, delle borse di studio post laurea, delle borse di studio per le eccellenze.
Il Presidente dell’Università Popolare di Trieste, Fabrizio Somma, ha evidenziato il successo della manifestazione, che ogni anno cresce come numero di partecipanti, e ringraziato l’Ateneo triestino per la disponibilità sempre dimostrata nei confronti dei giovani della Comunità Nazionale Italiana, nell’ambito della storica collaborazione con l’Ente Morale UPT.
Ha ricordato il recente incontro con gli studenti della Scuola Media Superiore montenegrina, che studiano l’italiano come seconda lingua, e dell’invito loro rivolto a partecipare all’offerta formativa dell’Università degli Studi di Trieste.
Ha messo in rilievo l’importanza delle borse di studio, concesse dal Governo italiano, per il tramite della collaborazione UPT-UI.
Poi, i ragazzi hanno assistito alla presentazione dei corsi di laurea. E’ stata occasione per chiarire i propri dubbi e ricevere così un valido aiuto per scegliere il percorso formativo da intraprendere. Tra le iniziative: lezioni tipo, attività dimostrative, piccoli esperimenti, conferenze, simulazioni, informazioni sugli esami di ammissione, visite ai laboratori, ai servizi e alle strutture dell’Ateneo.

Studenti CNI, alla manifestazione “Porte Aperte”
0.00(0 votes)
Comment(0)