DirettivoSi è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università Popolare di Trieste, presieduto dal Presidente Fabrizio Somma, presenti il Ministro Plenipotenziario Francesco Saverio De Luigi, il prof. Renzo Grigolon, il dott. Massimiliano Rovati, la prof.ssa Luisella Tenente, la prof.ssa Diana De Petris De Rosa, la prof.ssa Maria Cristina Benussi, il Cav. Renzo Codarin e la prof.ssa Micaela Silva. Alla riunione hanno preso parte anche il Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, Amb. Massimo Spinetti, e il Direttore Generale dell’Ente, Alessandro Rossit.

In apertura, il Presidente ha evidenziato che l’Ente al 31 dicembre 2013, contava 2381 Soci ordinari e un Socio benemerito: l’Ambasciatore Pietro Ercole Ago.

Ha illustrato, inoltre, le varie attività proposte ai Soci: oltre ai corsi tradizionali di lingue, dove è stato attivato anche il corso di portoghese, troviamo i corsi di cultura enologica, di storia dell’arte, di disegno, di dizione, di scrittura creativa, di fotografia e di feng shui.

In sinergia con il Comune di Trieste e l’Istituto Comprensivo “Italo Svevo”, sono state organizzate in sede conferenze, su temi diversi in ambito didattico e culturale.

Per quanto riguarda l’attività svolta a favore della Comunità Nazionale Italiana presente nei territori di insediamento storico, supportate dal Ministero degli Affari Esteri e dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, il Presidente Somma si è soffermato in particolar modo sulle iniziative rivolte alle Scuole con lingua d’insegnamento italiana, sottolineando l’importanza di tali interventi per garantire la continuità della nostra minoranza autoctona.
E’ stata rimarcata l’importanza delle attività svolte dalle 52 Comunità degli Italiani, dotate oggi giorno di moderne e funzionali sedi restaurate o costruite nel corso degli anni, con i fondi messi a disposizione dal Governo italiano.
Sono state illustrate le attività svolte dalle principali istituzioni della Comunità Nazionale Italiana, quali il Centro di Ricerche Storiche di Rovigno, il Dramma Italiano, la Casa Editrice Edit di Fiume, i programmi italiani di Radio e TV Capodistria, il Dipartimento di Italianistica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Fiume e il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università “Juraj Dobrila” di Pola.

Su delega dell’Assemblea dei Soci dell’Università Popolare di Trieste, il Consiglio d’Amministrazione ha approvato all’unanimità il Bilancio consuntivo 2013, a seguito della Relazione contabile del Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, Amb. Massimo Spinetti, in rappresentanza del Collegio, che aveva già dato il suo parere favorevole.

A conclusione della riunione, sono state poste le basi per alcune attività che riguardano il futuro anno accademico, con particolare riferimento alle arti visive. Al riguardo, il Presidente ha informato i presenti che la Scuola Libera dell’Acquaforte, intitolata a Carlo Sbisà – del quale quest’anno ricorrono i cinquant’anni dalla scomparsa, sarà trasferita in Via Torrebianca. L’ambiente ospiterà anche mostre d’arte, ma verranno presentate anche pubblicazioni, oltre a divenire vetrina di promozione delle iniziative dell’Ente.

Si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’Università Popolare di Trieste
0.00(0 votes)

Post by admin

Comment(0)