FIUME – Maggio all’insegna della nuova cinematografia italiana, che continuerà a divertirci – senza però trascurare momenti di approfondimento e riflessione su temi d’attualità – anche nei mesi estivi e autunnali. Infatti, prende il via a giorni la prima parte della Rassegna del Cinema Italiano, appuntamento che si propone come una finestra su certa produzione contemporanea del Bel Paese – la stragrande maggioranza dei lavori è uscita nelle sale lo scorso anno – e che si articolerà in diverse località dell’istro-quarnerino fino all’ottobre prossimo. L’evento si svolge sotto l’alto patronato del Ministero degli Affari Esteri italiano ed è promosso dal Consolato Generale d’Italia a Fiume, in collaborazione con Unione Italiana, Università Popolare di Trieste, Casa Editrice EDIT, Università di Fiume e Università “Juraj Dobrila” di Pola, nonchè con il sostegno mediatico del quotidiano “La Voce del Popolo”; a fare da sponsor la Veneto Banca. Le pellicole sono state messe a disposizione dall’Istituto Luce di Cinecittà.

INAUGURAZIONE AL CAMPUS L’edizione 2012 parte da Fiume e precisamente il 9 maggio, dove proseguirà fino al 15 del mese.
L’inaugurazione si terrà, dunque, mercoledì prossimo alle ore 19 – al MultiArt Centar del Campus fiumano -, con “taglio del nastro” da parte del Console Generale d’Italia, Renato Cianfarani, e del Rettore del locale Ateneo, Pero Lucin. Infatti, le proiezioni fiumane, così come quelle polesi, si terranno in ambiente universitario. L’entrata è libera.
Il film d’apertura è “Nessuno mi può giudicare” (2011), commedia romantica diretta da Massimiliano Bruno, con Paola Cortellesi, Raoul Bova, Rocco Papaleo, Anna Foglietta, Caterina Guzzanti, Dario Cassini, Massimiliano Bruno, Giovanni Bruno, Hassani Shapi, Valerio Aprea, Lucia Ocone, Awa Ly, Pietro De Silva, Raul Bolanos, Maurizio Lops, Massimiliano Delgado.
L’evento sarà poi nuovamente a Fiume, a Palazzo Modello, dal 10 al 13 ottobre.

LE TAPPE ISTRIANO-LIBURNICHE La Rassegna sbarcherà a Pola, alla “Juraj Dobrila”, dal 17 al 21 maggio, dove tornerà poi in autunno, ma nella sede della Comunità degli Italiani, dal 25 al 29 settembre.
Nella seconda parte, il festival sarà proposto al pubblico delle Comunità degli Italiani nelle seguenti località e date: Abbazia dal 22 al 25 maggio; Buie dal 5 al 10 giugno; Cittanova, dal 15 al 19 giugno; Momiano dal 26 giugno al 1.mo luglio; Crassiza dal 3 all’8 luglio; Torre dal 10 al 14 luglio; Valle dal 15 al 20 luglio; Castelvenere dal 24 al 29 luglio; Draga di Moschiena dal 12 al 16 settembre; Parenzo dal 2 al 4 ottobre; Dignano dal 17 al 23 ottobre; Rovigno dal 24 al 26 ottobre.

UN RICCO CARTELLONE In cartellone, oltre al citato “Nessuno mi può iudicare”, le pellicole “Bar Sport”, di Massimo Martelli, tratta dall’omonimo libro di Stefano Benni – un cult dagli anni ’70 in poi -; “Scialla! (Stai sereno)”, di Francesco Bruni, vincitrice della sezione “Controcampo italiano” a Venezia 68 e dell’Amilcar del Pubblico al Festival du Film Italien de Villerup; “Mine vaganti”, una colorata commedia di Ferzan Ozpetek, del 2010, con Riccardo Scamarcio; “La kryptonite nella borsa”, di Ivan Cotroneo, tratto dal suo omonimo romanzo, con Valeria Golino, Cristiana Capotondi, Luca Zingaretti, Libero de Rienzo; “Il primo incarico”, film che segna l’esordio alla regia di Giorgia Cecere, esperimento sensibile rivolto principalmente allo sguardo femminile; nonchè “La scomparsa di Patò”, di Rocco Mortelliti, con Nino Frassica, Maurizio Casagrande, Neri Marcorè, Flavio Bucci, una commedia tinta di giallo in una Sicilia di ieri che è molto simile all’Italia di oggi.

Rassegna del Cinema Italiano
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)