Montenegro 1

L’Università Popolare di Trieste sta sviluppando un progetto per implementare le relazioni con il Montenegro (quale unico ente ad avere la competenza sui territori della ex Jugoslavia in base alla Legge regionale n. 79,1978), nell’ambito del piano di cooperazione e investimenti promosso dalla Regione Friuli Venezia Giulia e fortemente voluto dal Governo italiano. Le relazioni tra Italia e Montenegro hanno sempre avuto un ruolo importante – afferma il Presidente dell’Università Popolare di Trieste Fabrizio Somma al rientro da una missione a Cattaro – grazie alle quali la cultura e la presenza italiane sono accolte con entusiasmo. Insieme alla Comunità degli Italiani – nata nel gennaio del 2004, oggi conta 560 iscritti – abbiamo definito due prime iniziative: una direzione didattica per la certificazione del livello di apprendimento dell’italiano e un corso per operatori dei trasporti marittimi. Visto gli interessi italiani nei porti di Bar e Cattaro – spiega Somma – abbiamo diviso le 80 ore di lezioni (coordinate da Claudio Grim e organizzate insieme all’Università per il Turismo del Montenegro) in due sessioni: “Evoluzione dei trasporti: lo scenario degli anni duemila” e “Procedure”. In conclusione, è previsto anche un workshop sul ruolo del porto di Bar nell’ambito del Corridoio Adriatico, promosso insieme all’autorità portuale.

Primi risultati della missione in Montenegro
0.00(0 votes)
Comment(0)