VisignanoNell’ambito del programma di valorizzazione delle risorse umane con particolare accento alle eccellenze nello studio, lunedì 2 settembre si inaugura il soggiorno di studio per le eccellenze nelle discipline scientifiche all’Osservatorio astronomico di Visignano. La nuova iniziativa, calibrata sulla Convenzione fra il Ministero degli Affari Esteri italiano, l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste, è destinata agli alunni che dimostrano una spiccata propensione verso le attività connesse allo studio scientifico.
Il percorso formativo offre agli alunni l’opportunità di un incontro diretto con la cultura scientifica per il tramite della partecipazione a delle lezioni teoriche e pratiche nell’ambito dei pacchetti didattici dello Science Center.
Il percorso, che rientra nel piano didattico delle discipline curricolari di Fisica, Chimica, Biologia, Geografia, Matematica e come tale rientra nei curricola degli istituti scolastici, prevede una permanenza nella struttura visignanese di 7 giorni per 40 ragazzi suddivisi in due gruppi. Ciascun gruppo di 20 ragazzi viene seguito durante tutto il soggiorno dagli insegnanti del centro astronomico.
Le modalità di realizzazione sono state illustrate dal direttore dell’Osservatorio astronomico, prof. Korado Korlević, agli insegnanti presenti al Collegio professionale interregionale dei docenti delle discipline scientifiche presso le scuole elementari e medie superiori della Comunità Nazionale Italiana, lo scorso 29 aprile nella località istriana.
Al primo turno del campus per le eccellenze scientifiche delle scuole elementari prenderanno parte i ragazzi di Buie, Parenzo, Rovigno, Umago, Capodistria, Isola e Pirano. Il secondo turno, confermato dall’Osservatorio astronomico, si terrà dal 19 al 25 maggio 2014.
Coinvolti nel progetto didattico pure i genitori. Tanti i contenuti previsti – oltre ovviamente alla visita all’Osservatorio, alla stessa Visignano e ad Antenal, la foce del Quieto -; si parlerà del Sole (prevista la misurazione del coefficiente UV), di geologia, ornitologia, botanica, biologia del mare, protezione delle acque e della natura, di nascita, vita e morte delle stelle, ma anche della centrale di Fianona e della fabbrica di cemento Holcim.
Coordina i lavori Korado Korlević, mentre a Valentina Mladinov è stata affidata la supervisione psicologica e a Irma Tripar la parte amministrativa. Saranno impegnati come mentori e relatori (nell’elenco anche diversi docenti delle scuole CNI e connazionali): Nataša Stuper (biologia/chimica – video/audio), Martina Hervat e Lovorka Kekez (biologia del mare), Claudio Battelli (biologia), Korado Korlević (astronomia), Romeo Tomaz (guiderà l’escursione botanica ad Antenal), e poi ancora Andrea Debeljuh (che si occupa di educazione e scienze sociali) e Miroslav Praskalo (esperto di funghi e micromiceti).

Piccoli geni cresceranno a Visignano
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

MAE-Regione FVG Novità & Eventi

Bruno Pizzul, autorità al microfono

Comment(0)