FIUME – I relatori della Legge di Stabilità stanno lavorando per trovare un’intesa. Intanto in Commissione Bilancio si aprono alcuni spiragli anche in tema di ammissibilità degli emendamenti presentati per arrivare al rifinanziamento delle Leggi 72/2001 e 73/2001. Un primo passaggio dovuto in termini di procedura per poter sperare in un finanziamento destinato all’attività della Comunità Nazionale Italiana e degli esuli anche nel triennio 2013/2015. Infatti, la dichiarazione di ammissibilità consentirebbe di proseguire l’esame dell’emendamento nel merito.
Uno spiraglio apertosi a seguito di una fitta rete di contatti con deputati, senatori e rappresentanti delle istituzioni intessuta dall’Unione Italiana in questi giorni. Tantissimi, infatti, gli appelli lanciati, i colloqui avuti e le lettere scritte, per sensibilizzare su un tema che può determinare il futuro e riguardo al quale risulta esserci un interessamento diretto da parte del Quirinale, del Presidente Giorgio Napolitano, nonchè, della Farnesina, dal Ministro Giulio Terzi.
“Stiamo portando avanti una battaglia. La situazione cambia di minuto in minuto e, parlando in termini calcistici, siano vicini al ’90, ma vogliamo giocarci fino in fondo anche tutto il recupero”: commenta così l’evolversi della situazione il Presidente dell’Unione Italiana, Furio Radin. “Sono fiducioso, ma con i debiti scongiuri”, dice e precisa: “Non vorrei dare false aspettative. Ora attendiamo ancora qualche giorno, vediamo l’esito delle votazioni e poi spero che potremo tirare un sospiro di sollievo”. Molto simile anche il ragionamento fatto dal Presidente dell’Esecutivo UI, Maurizio Tremul. “L’intenso lavoro che stiamo portando avanti e i contatti costanti con i parlamentari e con il MAE attestano che vi è un largo consenso sulla necessità di trovare le soluzioni per le aspettative della CNI e degli esuli”, ribadisce. “Raggiungere l’obiettivo – ammette – non è facile, ma credo che siamo riusciti nell’opera di sensibilizzazione di tutti i soggetti preposti alla soluzione del problema. Pertanto – conclude fiducioso – continuiamo a nutrire la speranza di raggiungere l’obiettivo”.

Per gli emendamenti, si aprono spiragli
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)