TAVOLA ROTONDA A FIUME organizzata dal Consolato generale d’Italia, in collaborazione con l’Università Popolare di Trieste e l’Unione Italiana_mercoledì 7 ottobre (con inizio alle ore 10.00) nella Galleria Kortil.

Nell’ambito della quarta edizione delle Giornate della cultura italiana a Fiume e in Istria, organizzata dal Consolato generale d’Italia in collaborazione con l’Università Popolare di Trieste e l’Unione Italiana, è in programma la Tavola rotonda su “Corridoio adriatico: punto nave”, mercoledì 7 ottobre (con inizio alle ore 10.00) nella Galleria Kortil a Fiume. Dopo i saluti del Console Generale d’Italia a Fiume Paolo Palmieri, del Presidente dell’Università Popolare di Trieste, Fabrizio Somma e del Presidente dell’Assemblea dell’Unione Italiana Roberto Palisca, i relatori si confronteranno seduti al prestigioso “Tavolo Love Difference” di Pistoletto.

Un tema – quello della possibile collaborazione tra gli scali portuali di Fiume, Capodistria e Trieste – afferma il presidente dell’Università Popolare di Trieste Fabrizio Somma – che è indicato proprio dal Consolato Generale d’Italia a Fiume, particolarmente interessato a sviluppare le relazioni tra gli operatori italiani e quelli delle vicine Repubbliche di Croazia e Slovenia.

Fra gli interventi previsti, oltre a quelli dei rappresentanti delle autorità portuali dell’Alto Adriatico, quello di Erich Cossutta, Presidente Confindustria Serbia con un analisi del “Quadro di riferimento”, e di Claudio Boniciolli, già Presidente dell’Autorità Portuale di Venezia e di Trieste. Chiuderà l’incontro Claudio Grim, che parlerà delle “Prospettive di sviluppo” portando la sua visione frutto di anni di esperienza a Trieste nel settore logistico, quale Amministratore Delegato dell’Autoporto di Fernetti e dello Scalo Legnami di Trieste.

Trieste, 6 ottobre 2015.

da Il Piccolo, edizione 7 ottobre 2015

da Il Piccolo, edizione 7 ottobre 2015

 

LaVoce09a

IL CORRIDOIO ADRIATICO: FUTURO E PROSPETTIVA – TAVOLA ROTONDA A FIUME
0.00(0 votes)

Post by editoria

Comment(0)