I DIRITTI DELLA MINORANZA ITALIANA
 DISCUSSI A POLA NELL’AMBITO DEL PROGETTO EUROPEO SAMPLE

I diritti degli appartenenti alla minoranza nazionale italiana in Croazia sono stati al centro di una tavola rotonda aperta da Fabrizio Radin, vicesindaco della Città di Pola (Ente organizzatore) e Presidente della Comunità degli Italiani di Pola, nell’ambito del progetto europeo SAMPLE (Strengthening the Administration for Minority People Leads to Equality) per l’uguaglianza delle minoranze attraverso un’amministrazione più forte.
Al dibattito – moderato da Christiana Babic, Segretaria Generale dell’Unione Italia – hanno partecipato, fra gli altri, Giuseppina Rajko, vicepresidente della Regione Italiana in rappresentanza della Comunità Nazionale Italiana, Furio Radin, deputato al Sabor croato per la minoranza italiana e Presidente dell’Unione Italiana, che ha parlato degli aspetti politici del bilinguismo in Istria e a Fiume; Fabrizio Somma, Presidente dell’Università Popolare di Trieste, che si è soffermato sul ruolo storico dell’Università Popolare di Trieste nel mantenimento della lingua italiana in Istria e a Fiume; Maurizio Tremul, Presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana, che ha evidenziato il ruolo dell’Unione Italiana nell’affermazione della lingua italiana nei territori d’insediamento storico.

foto: Alen Kalebić / Edit

foto: Alen Kalebić / Edit

Parlare dei diritti delle minoranze oggi – ha sottolineato Fabrizio Somma, ricordando quanto fatto dall’Università Popolare di Trieste dal 1899 ad oggi – richiede ancora grande sensibilità e attenzione nella corretta interpretazione e applicazione delle normative, con la consapevolezza del lungo (e non sempre facile) percorso che abbiamo condiviso con le amministrazioni dei territori di riferimento, in Croazia e in Slovenia.
La tavola rotonda si è chiusa, dopo alcuni altri interventi tecnici, con la presentazione del Corso di aggiornamento di lingua italiana per i dipendenti dell’amministrazione cittadina, a cura della professoressa Silvana Wruss della Società Dante Alighieri.

Trieste, 2 ottobre 2015

I DIRITTI DELLA MINORANZA ITALIANA
 DISCUSSI A POLA NELL’AMBITO DEL PROGETTO EUROPEO SAMPLE
0.00(0 votes)

Post by editoria

Comment(0)