POLA – Quest’anno ricorre l’85.esimo anniversario della nascita di Nello Milotti, autentico, unico, inimitabile e insigne compositore istriano, pedagogo e direttore d’orchestra e di cori, scomparso nel 2011 all’età di 84 anni. L’immagine indelebile del Maestro, uno dei compositori più fecondi che la nostra regione abbia mai avuto, è ancora impressa nella memoria di chiunque abbia lavorato o semplicemente conosciuto Nello Milotti, la cui musica ha contribuito a mantenere vivo il modo di essere della nostra comunità.

AMPIO SOSTEGNO AL PROGETTO Da mesi un gruppo di entusiasti composto da artisti, poeti, giornalisti e musicisti collabora con le istituzioni, sia cittadine sia regionali, a un nuovo progetto dedicato interamente al Maestro, intitolato Giornate di Nello Milotti. Il primo di una lunga serie di appuntamenti si è tenuto ieri alla Biblioteca civica di Pola, dove è stata inaugurata la mostra di tutti i riconoscimenti e i premi assegnati a Milotti, “Ricordi emersi nel garage” e la proiezione (la prima in assoluto) del documentario “Il nostro concittadino Nello Milotti”.

L’AULA MAGNA DELLA «JURAJ DOBRILA», SEDE «NATURALE» PER L’EVENTO Il momento clou dell’intero programma sarà senz’altro il Concerto di gala in onore del Maestro, sabato sera con inizio alle 19, organizzato dal Comitato di quartiere di Grega, dall’Ateneo polese, dalla Biblioteca civica e dalla Cattedra del Sabor ciacavo per la musica (Katedra Čakavskog sabora za glazbu) di Cittanova, in collaborazione con “Arena International”, l’Unione Italiana, l’Università Popolare di Trieste. L’appuntamento di sabato, l’ultimo delle “Giornate di Nello Milotti”, è stato presentato ieri da Tatiana Šverko, direttrice artistica del Concerto, dalla musicologa Orietta Šverko, dal rettore dell’Università “Juraj Dobrila”, Robert Matijašić, e da Deni Mišović, presidente del Comitato di quartiere di Grega, da cui è partita l’iniziativa di organizzare le Giornate di Nello Milotti. “Il concerto non poteva che tenersi nel nostro Ateneo, dove il Maestro ha insegnato per lunghi anni”, ha commentato Matijašić.

PROMOZIONE DI ALCUNE TRA LE PIÙ BELLE PAGINE DEL NOSTRO PATRIMONIO MUSICALE Tatiana Šverko, oltre a ricordare che i laboratori musicali di “Arena International” sono stati creati con l’obiettivo di promuovere il ricco repertorio musicale istro-veneto e non solo dell’Istria, ha annunciato che a esibirsi alla “Juraj Dobrila” non saranno, come consuetudine, i frequentanti dei corsi, ma i maestri. Per l’occasione proporranno al pubblico le più belle pagine della musica cameristica di Milotti, tra cui “Lo scherzo” e “La campana solitaria”, brani mai eseguiti finora dai musicisti di “Arena International”.

ARTISTI PROVENIENTI DALL’ITALIA, DALLA SLOVENIA E DAL TERRITORIO Tra gli artisti cui è stato affidato il compito di eseguire le musiche del compositore istriano vi sono docenti delle Università di Lubiana, Maribor e Pola nonché delle Scuole di musica di Zagabria, Fiume, Pola, Parenzo, Isola e Trieste. Sarà così possibile ascoltare Tadej Kenig, Samanta Stell, il soprano Eleonora Matijašić, Dubravka Jančić, Žarko Ignjatović ed Elda Krajcar Percan e Tatiana Šverko. Nel corso della sera si avvicenderanno sul palco dell’Aula magna “Tone Peruško” il Trio di fiati (flauto, oboe e clarinetto) composto da Anamarija Brhanić, Neđžad Karabdić e Branko Škara con il brano “Trio”. Toccherà poi a Dubravka Jančić e Tatiana Šverko eseguire al violoncello e al pianoforte “Duo concertante”. Žarko Ignjatović alla chitarra proporrà invece il brano “Concerto in modo istriano”.

CHIUSURA CON L’ORCHESTRA DA CAMERA E IL QUARTETTO DI FIATI DI «ARENA INTERNATIONAL» Al flauto e al pianoforte, Samanta Stell e Tatiana Šverko eseguiranno “Lo Scherzo” e “Perle d’Ocrida”, mentre ad Edo Krajcar Percan il compito di suonare al pianoforte “Pod Čićarijom”. Il soprano Eleonora Matijašić e Tadej Kenig (clarinetto), accompagnati al pianoforte da Tatiana Šverko, eseguiranno successivamente “Campana solitaria” e “Fantasia”. L’onore di chiudere la serata spetterà all’Orchestra da camera e al quartetto di fiati di “Arena International”, che proporranno al pubblico la “Primorska poema”. (mm)

Nello Milotti, rivivono ricordi ed emozioni
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)