DedenaroMercoledì 26 giugno, alle ore 18.30, nella Sala “Umberto Veruda” di Palazzo Costanzi, piazza Piccola 2, verrà inaugurata la Mostra “INcisori INsieme 2”, a cura di Franco Vecchiet della Scuola Libera dell’Acquaforte e di Flavio Girolomini dell’Associazione “Prints”. Intervento critico di Franco Rosso.

Nella Mostra “INcisori INsieme”, per la seconda volta si presentano assieme gli artisti che frequentano le due scuole/laboratori attive a Trieste, la storica Scuola Libera dell’Acquaforte “Carlo Sbisà” dell’Università Popolare ed il Laboratorio Didattico di Tecniche Incisorie dell’Associazione “Prints – PRsenze INcise TS”. E’ l’occasione per vedere riuniti la maggioranza di coloro che praticano nella nostra città la stampa calcografica e xilografica.

La Mostra è dedicata nominalmente all’incisore, critico e storico d’arte Furio de Denaro, scomparso prematuramente lo scorso anno, insegnante in tempi diversi in entrambe le Associazioni, che non è presente all’esposizione con proprie opere ma solo con la sua biografia e alcune immagini riprodotte.

Gli artisti proporranno al pubblico un centinaio di opere (acquaforte, acquatinta, cera molle, bulino, puntasecca, mezzotinto o maniera vera, legno di testa, di filo ecc.) che, dopo averle create con le proprie matrici, le hanno stampate manualmente con torchi tradizionali. La xilografia e l’acquaforte sono tecniche molto antiche: in Europa risalgono al Medioevo. Nel corso dei secoli le tecniche incisorie originali sono state arricchite da innovazioni. In particolare nel XX secolo l’uso di nuovi materiali ed il progresso tecnologico hanno dato nuovo sviluppo alle tecniche antiche. Fanno parte assieme ai caratteri di stampa di Gutemberg, della diffusione della cultura, in particolare delle immagini. Un’antica tradizione che viene proseguita e valorizzata attraverso l’insegnamento nelle due Associazioni cittadine.

Franco Rosso nella presentazione scrive: “La Rassegna … si presenta come un’articolata, suggestiva e motivata varietà di esiti formali e modi operativi …”. Continua: “… è il pregio dell’esposizione e la conferma che ci sono ancora artisti che scelgono la strada difficile e impegnativa dell’incisione …”. Ed ancora: “… nell’era digitale, può apparire quasi controcorrente quel gesto incisorio che nasce esclusivamente dall’apprendimento, dal mestiere, dai mille segreti pratici imprescindibili affinchè il prodotto della creazione sia portatore di una valenza artistica. Invece l’arte calcografica mantiene un’interessante attualità, …”.

L’esposizione resterà aperta al pubblico fino a tutto il 16 luglio 2013, con orario feriale e festivo 10-13 e 17-20.

Mostra "INcisori INsieme 2"
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)