Cattaro

Dal 23 al 25 marzo 2015 la Regione Friuli Venezia Giulia organizza in Montenegro un evento nell’ambito dell’Anno europeo per lo Sviluppo intitolato “Oltre le barriere per l’inclusione sociale”. L’evento si svolgerà a Cattaro e Podgorica e si focalizzerà su due progetti di cooperazione cofinanziati dalla Regione FVG. Uno è stato presentato dal Comune di Monfalcone e riguarda lo scambio di esperienze psichiatriche tra i dipartimenti di salute mentale di Trieste e di Udine e l’ospedale psichiatrico di Cattaro, il più grande del Montenegro; l’altro progetto è stato presentato dal COSM di Pordenone e prevede la realizzazione di dieci cooperative sociali nel Montenegro.

Attività formative

Nelle giornate del 23 e 24 sono previste attività formative a Cattaro e a Podgorica, in agenda un corso di formazione per operatori di cooperative sociali e l’incontro del gruppo di lavoro per la stesura del protocollo d’intesa tra cooperative sociali. La sera del 24 al teatro del centro culturale “Nikola Đurković” di Cattaro, a cura della compagnia teatrale triestina “Accademia della Follia” verrà presentata “Estravaganza”, una pièce della nota scrittrice Dacia Maraini, e in programma figura anche la visione del film “C’era una volta la città dei matti…”, che racconta le esperienze di Basaglia e la sua “rivoluzione” in ambito psichiatrico.

Forum a Cattaro

Mercoledì 25 marzo (ore 09.30) nella chiesa di San Paolo a Cattaro, dopo i saluti del sindaco Aleksandar Stjepčević e dell’Ambasciatore d’Italia Vincenzo Del Monaco, si svolgerà un forum al quale parteciperanno, tra gli altri, l’assessore regionale alla cultura, sport e solidarietà, Gianni Torrenti, il membro dell’ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, Emiliano Edera, il presidente della VI commissione del Consiglio regionale, Franco Codega, e il sindaco di Monfalcone, Silvia Altran. All’evento parteciperanno anche il presidente della Comunità degli Italiani del Montenegro, Saša Dender – che il 23 marzo presiederà a Palazzo Bisanti l’Assemblea annuale CI – e il presidente dell’Università popolare di Trieste, Fabrizio Somma.

I lavori, che si svolgeranno in lingua italiana e ai quali parteciperanno gli studenti delle scuole e dell’Università con insegnamento della lingua italiana, saranno coordinati da Lucia Bellaspiga, editorialista dell’”Avvenire”.
A margine dell’evento, l’assessore Gianni Torrenti si recherà in visita al Laboratorio di Biologia marina di Cattaro per una breve cerimonia in memoria del maricoltore triestino, Mario Bussani.

da “La Voce del Popolo” di Fiume

Foto: CC, Creative Commons

Montenegro e FVG: oltre le barriere per l’inclusione
0.00(0 votes)
Comment(0)