MINICANTANTIFIUME Una sala gremita e tanti piccoli canterini emozionati ed elegantissimi hanno fatto da cornice alla 49.esima edizione del Festival dei minicantanti, che si è svolto sabato sera presso il Salone delle feste della Comunità degli Italiani di Fiume. Un appuntamento tradizionale che non può mancare a fine maggio. Una bellissima scenografia, merito di Dorian Mataija, un simpaticissimo Lucio Slama nelle vesti di presentatore, sempre pronto a spronare i più emozionati, tanto buonuomore, applausi a non finire e il gioco è fatto. Il tutto in onore delle diciassette ugole d’oro che si sono esibite con le più celebri canzoncine dello Zecchino d’oro e di Voci nostre: Adam Katalinić (Nonna disco), Alice Renieri (Io penso che), Antonija Matijević (Amiche nuvole), Cynthia Sošić (Il foletto), Debora Scalembra (Il caffè della Peppina), Emma Kalokira (La cucina di Ninetta), Tara Jakšić (C’era una casa), Ivona Dujmić (Yu-pay-du), Katarina Matijević (La sveglia birichina), Katarina Rožić (Il mio soldino), Lara Gerbaz (Per un ditino), Maja Subotić (Heidi), Noemi Ferarić (Sorrisi di bontà), Sara Crnković (Sulle dita), Sofia Božić (Il gatto puzzolone), Nora Zdionica (Pippy), Paola Francola (Il valzer del moscerino).

Bravi pure i i cori della SEI “Dolac” e il Coro “Fioi come noi”, diretti dal maestro Sanjin Sanković, che ha istruito pure i mini cantanti aiutato da Martina Sanković.

Il Festival è stato realizzato grazie al contributo del Consiglio cittadino per le minoranze, dell’Unione Italiana e dell’Università Popolare di Trieste.

Patrizia Chiepolo Mihočić

da “La Voce del Popolo” di Fiume

Minicantanti emozionati e applauditissimi
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)