SPORTIVI_06

ISOLA | La sincronette Mia Šestan, il kickboxer Marco Opšivać e il tiratore Giovanni Cernogoraz (successo ex aequo) sono stati eletti “Migliori sportivi 2014 della Comunità Nazionale Italiana di Croazia e Slovenia”. La cerimonia di conferimento dei premi, tradizionale appuntamento organizzato dal settore sportivo dell’UI in collaborazione con l’UPT e il Coni FVG, nonché le CI locali (stavolta la Pasquale Besenghi), si è svolta ieri sera nella sede di Palazzo Manzioli a Isola. A prendere parte alla cerimonia, salutando i presenti e consegnando poi i premi, sono stati Furio Radin, presidente dell’UI, Fabrizio Somma, presidente dell’UPT, Maurizio Tremul, presidente della Giunta esecutiva dell’UI, Iva Palmieri, console generale d’Italia a Capodistria, Felice Žiža, vicesindaco connazionale di Isola, Giorgio Brandolin, presidente del Coni dell’FVG, Marko Gregorič, presidente della CAN di Isola e Alessandro Rossit, direttore generale dell’UPT. Applauditissime anche le esibizioni del gruppo canoro Fie de Fontana Fora della CI Dante Alighieri di Isola e dei minicantanti della CI Pasquale Besenghi degli Ughi di Isola, accompagnati dal Maestro Nicola Štule
L’apposita Commissione sportiva, composta dal responsabile del settore sportivo dell’UI Daniele Suman, nonché da Sergio Delton, Gianni Ottochian e Silvano Pellizzon, non ha avuto “vita facile” nel fare le proprie scelte ed emettere il verdetto, ma alla fine a spuntarla tra i seniores sono stati in… tre. La non ancora maggiorenne sincronette fiumana Mia Šestan raccoglie l’eredità della concittadina Stella Zambelli, vincitrice nel 2011, dopo che nelle ultime due edizioni il titolo non era stato assegnato. La Šestan, membro del Primorje Aqua Maris di nuoto sincronizzato, ha fatto incetta di successi a livello juniores nel corso del 2014 e, notizia di qualche giorno fa, ha vinto il titolo nazionale nelle coppie e a squadra al campionato nazionale di Spalato.
Se per Mia si è trattato del primo trionfo, Opšivać e soprattutto Cernogoraz non sono nuovi a successi del genere. Per Marco è il secondo titolo consecutivo, per Giovanni invece il settimo in generale (l’ultimo risale a due anni fa). Opšivać, membro del Rovigno di kickboxing, si è espresso ad altissimi livelli nel corso dell’anno scorso, aggiudicandosi tra l’altro il titolo croato nel full contact categoria -75 kg alla rassegna nazionale di Imotski. Agli Europei in Slovenia, ma nel light contact categoria -74 kg, è arrivato invece un ottimo terzo posto, che avrebbe potuto essere anche qualcosa di più se non fosse stato per qualche decisione discutibile dei giudici.
Il 2014 di Cernogoraz è stato obiettivamente forse un po’ sottotono. Sì, perché Giovanni ci ha “costretto” spesso a scrivere in toni superlativi nei suoi confronti. Visti gli standard ai quali ci ha abituati, le poche volte che il cittanovese non riesce a fare incetta di medaglie a Mondiali ed Europei sembra quasi che deluda le aspettative. Agli Europei in Ungheria è arrivato comunque un terzo posto a squadre, che, tradotto in termini statistici, ha rappresentato la sua nona medaglia a livello seniores. La “vera” delusione è stato il 25.esimo posto nel singolare ai Mondiali di Granada, oltre alla settima posizione a livello di squadre, sempre alla rassegna iridata in Spagna. Nel 2015 l’obiettivo principale sarà ottenere il visto olimpico per Rio de Janeiro 2016.

Qualche new entry e diverse conferme

Oltre alla categoria seniores, la premiazione ha riguardato ovviamente anche le altre fasce d’età. Anche in questo caso ci sono state delle new entry, ma pure diverse conferme. Tra gli juniores a spuntarla sono stati due nuotatori dignanesi, ovvero Elisabetta Vitasović e Bruno Blašković, con premio speciale a un altro nuotatore, il fiumano Luka Bukša. Quali sportivi esemplari sono stati scelti Tea Dušić (Pola, canottaggio) e Adrian Brajković (Rovigno, pallavolo).
Nina Orlović (Fiume, kickboxing) e Moreno Emanuelle Pinter (Cittanova, karate) hanno ottenuto le preferenze della giuria nella categoria allievi, dove tra gli sportivi esemplari troviamo Jacopo Jakov Kren (Fiume, pallanuoto) e Lara Maslo (Isola, pallamano).
Quattro gli sport rappresentati tra i premiati nella categoria cadetti. Tra i maschietti il più bravo è risultato il ciclista fiumano Carlo Jurišević, mentre tra le ragazzine a spuntarla è stata la buiese Martina Jerman, che pratica il windsurf. Tra gli sportivi esemplari troviamo la nuotatrice polese Carla Ivančić e il pallanotista fiumano Lovro Pavelić.
Infine, la categoria più giovane, ovvero quella ragazzi. Gli sportivi 2014 sono Valentina Vitasović (Dignano, nuoto) e Matija Novosel (Capodistria, tennistavolo), quelli esemplari Nika Dokoza (Mattuglie, nuoto) e Kevin Deklić (Umago, tennistavolo).
Quale migliore operativo sportivo è stato proclamato l’isolano Fredy Radojkovič (pallamano), il premio master è stato consegnato all’isolano Edi Roy (tennis), mentre la fiumana Rea Kozeljac (nuoto) ha vinto il trofeo per le giovani promesse.

Il commovente tributo a Felluga

La cerimonia di ieri non ha visto purtroppo la partecipazione di un ospite sempre molto gradito, ovvero Emilio Felluga, scomparso poco più di un mese fa all’età di 78 anni. A lui, isolano di nascita e triestino d’adozione, è stato dedicato un video tributo a cura della redazione sportiva di TV Capodistria. Felluga, dapprima presidente del Coni FVG e poi membro onorario dello stesso organo, ha dato il suo contributo personale nel corso degli anni alla manifestazione di “Migliore sportivo UI dell’anno”, accogliendo l’invito di partecipazione sino all’ultimo (vi ha preso parte anche lo scorso anno a Visignano). A ricordare la figura di Felluga sono stati Maurizio Tremul e Sergio Delton, quest’ultimo per anni a capo del settore sportivo dell’UI, che ha ripercorso in breve le numerose esperienze vissute in prima persona. Ai presenti in sala si è rivolta, commossa, anche la consorte Maria Pia Degrassi, ricordando nell’occasione il legame tra il marito, lo sport e la sua città natale.

Nevio Tich

da “La Voce del Popolo” di Fiume

Mia Šestan, Marco Opšivać e Giovanni Cernogoraz proclamati migliori sportivi dell’anno della CNI
0.00(0 votes)
Comment(0)