Isola
ISOLA | La prossima settimana, in concomitanza con le vacanze autunnali delle scuole elementari e medie, Palazzo Manzioli ospiterà il Seminario di lingua e cultura italiana, giunto alla 52esima edizione. La manifestazione, promossa dal Consolato Generale d’Italia di Capodistria e dall’Unità capodistriana dell’Istituto per l’educazione della Repubblica di Slovenia, in collaborazione con l’Università Popolare di Trieste e l’Unione Italiana, aprirà direttamente con il workshop per insegnanti, tenuto dalla dott.ssa Paola Pini sul tema “Dal libro di testo agli allievi e ritorno. Viaggio intorno alla classe”, in programma martedì 28 alle ore 15. Si tratta di un laboratorio pratico-teorico sull’uso dei libri di testo in adozione come strumento per operare nell’ambito della didattica per competenze. I lavori riprenderanno la mattina seguente, alle ore 9, con la lezione “Questioni geografiche e politica di potenza”, del prof. Gastone Breccia, docente presso l’Università degli studi di Pavia (Polo di Cremona). Proseguirà il prof. Michele Pellegrini, dell’Università degli studi di Padova, con l’intervento “Confini e territorio tra Italia ed Europa”, seguito dall’intermezzo musicale-culturale affidato a Francesca Lughi (soprano) e al maestro Loris Peverada (pianoforte). In calendario poi il prof. Giorgio Federico Siboni, docente dell’Università di Milano, con “Come l’Italia prepara la sua guerra”; dopo di lui la prof.ssa Cristina Benussi con “Guerra e pace. La grande guerra nella letteratura”. Chiuderanno il pomeriggio di mercoledì gli interventi dei professori Fabio Todero e Fabio Polidori. Giovedì 30, tra le ore 9,30 e le 12,30, il prof. Francesco Pira tratterà i temi di “Cyberbullismo, sexting, ragazze doccia: i nuovi pericoli per le generazioni. Tra eroi, antagonisti e vittime«, concludendo con »Il web come opportunità per formare le nuove generazioni: dall’analogico al digitale. Le nuove sfide per i docenti e i discenti«. Il Seminario, che quest’anno non avrà l’usuale inaugurazione ufficiale, prevede un epilogo solenne a lavori conclusi, giovedì 30 (ore 15), alla Casa di cultura di Isola. Qui, oltre ai saluti delle autorità, è previsto l’incontro con l’ospite d’onore Simone Cristicchi, che dialogherà con il prof. Sergio Crasnich. L’appuntamento è aperto al pubblico ma comunque caratterizzato da un accesso limitato, causa la capienza del teatro, stimata sui 250 posti. (jb)

da “La Voce del Popolo” di Fiume

Lingua e cultura italiana: trittico per i docenti
0.00(0 votes)

Post by admin

Comment(0)