Isola
ISOLA | La prossima settimana, in concomitanza con le vacanze autunnali delle scuole elementari e medie, Palazzo Manzioli ospiterà il Seminario di lingua e cultura italiana, giunto alla 52esima edizione. La manifestazione, promossa dal Consolato Generale d’Italia di Capodistria e dall’Unità capodistriana dell’Istituto per l’educazione della Repubblica di Slovenia, in collaborazione con l’Università Popolare di Trieste e l’Unione Italiana, aprirà direttamente con il workshop per insegnanti, tenuto dalla dott.ssa Paola Pini sul tema “Dal libro di testo agli allievi e ritorno. Viaggio intorno alla classe”, in programma martedì 28 alle ore 15. Si tratta di un laboratorio pratico-teorico sull’uso dei libri di testo in adozione come strumento per operare nell’ambito della didattica per competenze. I lavori riprenderanno la mattina seguente, alle ore 9, con la lezione “Questioni geografiche e politica di potenza”, del prof. Gastone Breccia, docente presso l’Università degli studi di Pavia (Polo di Cremona). Proseguirà il prof. Michele Pellegrini, dell’Università degli studi di Padova, con l’intervento “Confini e territorio tra Italia ed Europa”, seguito dall’intermezzo musicale-culturale affidato a Francesca Lughi (soprano) e al maestro Loris Peverada (pianoforte). In calendario poi il prof. Giorgio Federico Siboni, docente dell’Università di Milano, con “Come l’Italia prepara la sua guerra”; dopo di lui la prof.ssa Cristina Benussi con “Guerra e pace. La grande guerra nella letteratura”. Chiuderanno il pomeriggio di mercoledì gli interventi dei professori Fabio Todero e Fabio Polidori. Giovedì 30, tra le ore 9,30 e le 12,30, il prof. Francesco Pira tratterà i temi di “Cyberbullismo, sexting, ragazze doccia: i nuovi pericoli per le generazioni. Tra eroi, antagonisti e vittime«, concludendo con »Il web come opportunità per formare le nuove generazioni: dall’analogico al digitale. Le nuove sfide per i docenti e i discenti«. Il Seminario, che quest’anno non avrà l’usuale inaugurazione ufficiale, prevede un epilogo solenne a lavori conclusi, giovedì 30 (ore 15), alla Casa di cultura di Isola. Qui, oltre ai saluti delle autorità, è previsto l’incontro con l’ospite d’onore Simone Cristicchi, che dialogherà con il prof. Sergio Crasnich. L’appuntamento è aperto al pubblico ma comunque caratterizzato da un accesso limitato, causa la capienza del teatro, stimata sui 250 posti. (jb)

da “La Voce del Popolo” di Fiume

Post by admin

Comment(0)