104

Trieste | Con l’intitolazione della sala della Scuola Libera dell’Acquaforte di via Torrebianca 22 a Carlo Sbisà, a cinquant’anni dalla sua morte, cominciano le celebrazioni nell’ambito del 115.esimo anniversario della fondazione dell’Università Popolare di Trieste. La cerimonia ufficiale avrà luogo mercoledì 17 dicembre alle ore 16, presso la stessa sede della scuola. Presenti alla conferenza stampa la moglie Mirella Schott Sbisà, che fu l’erede dell’artista e prosecutrice nell’attività didattica, il prof. Franco Vecchiet, attuale docente. Il presidente dell’UPT Fabrizio Somma ha affermato che si tratta di un’eccellenza nel mondo dell’arte e in particolare dell’incisione e il cui ruolo, nella ricorrenza coincidente di due anniversari, andava sottolineato, in considerazione della nuova collocazione, nel cui spazio sarà possibile anche lo svolgersi di conferenze e presentazioni di pubblicazioni culturali e scientifiche. Somma ha inoltre ricordato che la sala Carlo Sbisà sarà finalmente un punto di riferimento non solo per gli artisti triestini, ma anche per gli italiani dell’Istria, Fiume, Dalmazia e Montenegro, uno spazio nel quale trovare nuovo impulso per la produzione artistica dei nostri connazionali. In questo contesto, ha ricordato Manuele Braico, sarà più semplice perseguire nell’opera di integrazione degli istriani nell’anima della città. La presidente della Provincia, Maria Teresa Bassa Poropat, si è detta lieta di aver contribuito alla realizzazione delle iniziative che celebreranno l’anniversario dell’UPT, in particolare per la monografia che riassume i 115 anni di vita dell’istituzione. Somma ha sottolineato le collaborazioni del Centro di Ricerche Storiche di Rovigno, del CDM e dell’Associazione delle Comunità Istriane nella realizzazione del volume, in particolare per la valorizzazione dell’impegno profuso nella tutela e promozione della cultura italiana a Trieste, in Istria, Fiume e Dalmazia. Conferenze ed iniziative artistiche seguiranno la cerimonia solenne che avrà luogo nel mese di gennaio alla presenza del sottosegretario Benedetto Della Vedova e delle autorità locali.

Rossana Poletti

da “La Voce del Popolo” di Fiume

La sala Carlo Sbisà per tutti gli artisti
0.00(0 votes)
Comment(0)