FiumeLa seconda giornata della rassegna scenica “Appuntamento con la fantasia” si è tenuta ieri a Fiume, alla Comunità degli Italiani. È stata inaugurata la VII edizione degli Incontri scenici dei bambini delle istituzioni prescolari, iniziativa organizzata dall’Unione Italiana nell’ambito della collaborazione con l’Università Popolare di Trieste, che si avvale del supporto del MAEI. Vi hanno partecipato 48 bambini provenienti da cinque Istituzioni prescolari della CNI. Impazienti ed emozionati, i piccoli non vedevano l’ora di salire sul palcoscenico per mostrare la propria bravura. Un’esplosione di colori, costumi creati e cuciti con maestria e precisione hanno invaso la sala gremita. Ad annunciare i partecipanti è stata Martina Sanković, che ha invitato i bambini dell’asilo “Paperino”di Parenzo a rompere il ghiaccio. I piccoli attori sono tristi perché verrà loro soppiantata la zona giochi per costruire una superstrada e si rivolgono al sindaco per chiedere appoggio. Egli rifiuta ma propone una sfida: la strada con otto corsie non verrà costruita nel caso che i cittadini diventino ecologicamente consapevoli. Gli abitanti fanno i bravi e dopo varie peripezie si riesce a trovare un linguaggio comune per non costruire la superstrada.

D’obbligo la musica e i colori

Si sono cimentati poi i bimbi dell’istituzione prescolare “Sole”, di Fasana, con “Aggiungi un posto a tavola”, uno spettacolo ricco di musiche, canti e balli, dal famoso musical omonimo a pezzi dei 2Cellos. La storia di “Adriana – La foca monaca”, uno dei mammiferi marini più a rischio di estinzione, è stata interpretata dalla sezione “Bassotti e Topo Gigio”, del “Rin Tin Tin” di Pola.
Applausi a non finire per l’“Arcobaleno”, della Sezione periferica di Gallesano dell’asilo “Peter Pan” di Dignano. Sette piccoli attori hanno spiegato le caratteristiche dei colori rosso, viola, verde, blu e giallo, tutti molto belli e utili. Tra loro, purtroppo c’è l’incapacità di comunicare, in ognuno manca qualcosa. Bisogna mescolarli affinché diventino attraenti. Il messaggio è che c’è bisogno dell’arcobaleno affinché ci sia la felicità.
A concludere l’appuntamento fiumano sono stati i bambini dell’asilo “Pinocchio” di Zara, che hanno intonato un inno all’amicizia e hanno cantato “L’unione fa la forza”.

Oggi appuntamento con le SEI a Umago

Gli incontri della rassegna proseguono oggi presso il Teatro di Umago. Si esibiranno le scuole elementari “P.P. Vergerio il Vecchio” di Capodistria, “San Nicolò” di Fiume, “Dante Alighieri” di Isola, “De Amicis” di Buie, la Sezione periferica di Semedella della “P.P. Vergerio il Vecchio” di Capodistria, “Belvedere” di Fiume, “Bernardo Parentin” di Parenzo, “Vincenzo e Diego De Castro” di Pirano e la sua Sezione periferica di Sicciole. Il Festival dell’espressione scenica si concluderà domani presso la CI di Pola con i bimbi degli asili. Vi parteciperanno le scuole materne e gli asili “Naridola” di Rovigno, di Abbazia, “Aquilone” di Isola, “Mirta” di Fiume, “Girasole” di Cittanova, la Sezione periferica di Laurana dell’istituzione prescolare di Abbazia, “Girotondo” di Umago e “Fregola” di Buie.

Kristina Blecich

da “La Voce del Popolo” di Fiume

La fantasia conquista tutti i cuori
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)