gabrieleCAPODISTRIA | Gabriele D’Annunzio e le nuove sfide didattiche al centro del 51.esimo Seminario di lingua e cultura italiana organizzato dal Consolato generale d’Italia a Capodistria, dall’Istituto dell’Educazione della Repubblica di Slovenia – Unità organizzativa di Capodistria in collaborazione con l’Unione Italiana e l’Università Popolare di Trieste. I lavori si articoleranno per tre giorni tra Isola e Trieste. Lunedì prossimo a Casa Manzioli l’inaugurazione ufficiale, in programma alle ore 17, alla quale farà seguito l’incontro con l’ospite d’onore, Stefano Folli, giornalista de “Il Sole 24 ore”.
La prima parte della giornata di martedì 29 ottobre, a Isola, sarà dedicata a Gabriele D’Annunzio, nel 150.esimo della nascita e a 75 anni dalla morte del poeta, romanziere, drammaturgo, politico, polemista, sportivo, esteta, pubblicitario, protagonista della vita mondana e una delle figure più in vista della vita culturale europea a cavallo fra Ottocento e Novecento, uno dei non molti autori degli ultimi due secoli passati conosciuti in tutto il mondo, figura imprescindibile della lingua, della letteratura, della cultura, del gusto e dell’estetica “made in Italy”. Ne parleranno due docenti di letteratura dell’Università di Trieste: Elvio Guagnini, con un intervento intitolato “Il grande comunicatore si è mosso: D’Annunzio in guerra”, e Cristina Benussi, con la relazione “Gabriele D’Annunzio: ‘Le novelle della Pescara’”. Nel primo pomeriggio, invece, Stefano Crise, con “Gorgio Gaber e ‘Il signor G’”, si soffermerà su questo personaggio unico nel panorama artistico italiano, cantante, autore, uomo di spettacolo, teatrante e soprattutto inventore, che ha criticato i nostri tic, la nostra società consumistica e soprattutto ogni conformismo, politico, sociale o semplicemente umano.
Mercoledì 30 ottobre il Seminario si sposta all’Università degli Studi di Trieste, dove Alida Misso parlerà di come cambia la scuola in Italia, di come prevenire il bullismo nelle classi e negli istituti scolastici e della cultura dell’accoglienza e dell’integrazione; “Educazione alla legalità e alla cittadinanza” è invece il tema della conferenza che terrà Livia Cosulich, mentre Loredana Czerwinski Domenis si concentrerà sui disturbi specifici dell’apprendimento, tra individuazione, personalizzazione e differenziazione. Paolo Quazzolo condurrà invece i partecipanti a una visita attraverso il Teatro “Giuseppe Verdi” e l’annesso museo. L’appuntamento inoltre prevede performance di esperti e attività di laboratorio negli asili e nelle scuole del territorio (Capodistria, Isola e Pirano). (ir)

Isola, riflettori puntati su Gabriele D’Annunzio
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)