POlaVenerdì 5 luglio, alle ore 19, presso gli spazi del Museo d’Arte Contemporanea dell’Istria di Pola, sarà inaugurata la mostra dal titolo “Triple Identity”, a cura di Ludovico Pratesi.
L’evento, organizzato dall’Unione Italiana di Fiume e dall’Università Popolare di Trieste, in occasione dell’entrata della Croazia nell’Unione Europea il 1 luglio 2013, è un omaggio corale alla realtà plurale dell’Istria e, dunque, a un patrimonio sociale modellato a partire dalla presenza storica di tre identità ben distinte: italiana, croata e slovena insieme.
La mostra si struttura attraverso la presentazione dei lavori di Lara Favaretto, David Maljković e Tobias Putrih, artisti internazionali delle ultime generazioni rappresentativi della triplice identità di cui l’Istria storicamente si compone.
Ciascun artista è stato invitato in virtù delle personali ricerche condotte nel corso del proprio lavoro e, dunque, come esempio calzante e lucido della specifica nazionalità d’appartenenza.
I tre artisti sono accomunati nell’aver guidato la propria attività a partire da un’indagine in cui il punto di riferimento non è stato esclusivamente l’esperienza personale ma anche, e soprattutto, una speculazione acuta e attenta sul proprio paese e per questo sulla propria identità territoriale.
“Triple Identity” si pone quindi l’obiettivo di tessere una relazione a più voci sulla realtà multietnica dell’Istria e delle sue genti, mediante l’esposizione di tre eccellenze dell’arte italiana, croata e slovena.
Nella creazione di un confronto fecondo tra artisti, e tra opere e spazio, la mostra prende corpo mediante una serie di dialoghi fra gli artisti visivi e i letterati e poeti, appartenenti rispettivamente alle nazionalità analizzate.
Le parole di Claudio Magris, di Ciril Zlobec e di Predrag Matvejević accompagnano rispettivamente i lavori di Lara Favaretto, di David Maljković e di Tobias Putrih, tessendo in questo modo un ordito multilivello e trans-linguistico, teso ad evidenziare in modo nuovo la triplice identità custodita nella cultura istriana.
Per “Triple Identity” gli artisti invitati presenteranno negli spazi del Museo d’Arte Contemporanea dell’Istria tre installazioni che – ciascuna con le proprie specificità di stile, di tecnica e di linguaggio in uso – costituiranno un paradigma capace di rispecchiare la poetica dell’autore e la tematica in mostra.
“Triple Identity” è una mostra-evento in cui le specificità dei singoli si trasformano in linguaggio comune, pur mantenendo fisse le caratteristiche di ciascuna identità, sia essa nazionale, professionale o personale. La mostra diventa terreno di possibilità e potenzialità, nell’ottica di un racconto triplice sull’identità del popolo istriano.
L’iniziativa si avvale del contributo finanziario del Ministero degli Affari Esteri italiano.

Inaugurazione a Pola, della Mostra "Triple Identity"
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)