A conclusione dei corsi di lingua croata, promossi dall’Università Popolare di Trieste, l’insegnante Sabrina Zikovic ha organizzato la visita della splendida cittadina di Rovigno, che si erge su un alto promontorio, attorniata da case in stile veneziano, dominata dalla chiesa di Sant’Eufemia. Passeggiando tra le antiche viuzze lastricate, sono giunti al Centro di Ricerche Storiche, dove li attendeva il prof. Giovanni Radossi, Direttore di questa emerita Istituzione, punto di riferimento per la tutela dell’identità nazionale italiana, della popolazione di quest’area. Nel 1968, il Centro fu creato con lo scopo di avviare un processo di chiarificazioni e di precisazioni sulla storia dell’Istria, che è senza dubbio una delle più complesse e delicate, vista la sua posizione geopolitica, la sua secolare struttura multietnica, ecc. La visita al Centro è stata molto istruttiva.
Dopo il pranzo, il gruppo si è diretto al villaggio di Festini, non lontano da Gimino, per visitare la grotta denominata “Festinsko kraljevstvo” ovvero “Regno di Festini”. La grotta abbonda di bellissimi fenomeni calcarei, tra i quali sono immediatamente riconoscibili il “cappello del mago”, la “torre di Babele” e le enormi “ali di pipistrello”.
Ultima tappa a Vermo, per ammirare la bella chiesa di Santa Maria delle Lastre, affrescata all’interno con una danza macabra di Vincenzo da Castua, della fine del 1400.
L’ambizioso programma della giornata, è stato molto apprezzato dai partecipanti.

Gita in Istria, per i corsisti dell’Università Popolare
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)