bandiereCroazia ha spiccato il volo verso l’Europa, verso un futuro migliore. Ieri sera si è festeggiato un po’ in tutto il Paese. La cerimonia centrale si è svolta a Zagabria, alla presenza di 170 alti ospiti stranieri, tra cui quindici Capi di Stato. Dappertutto si è respirato un clima di euforia, entusiasmo. Certo le incognite non mancano, ma nell’insieme tutti sperano che il ritorno nella grande famiglia europea porti rinnovate prospettive di sviluppo e rafforzi ulteriormente le istituzioni democratiche. La Comunità Nazionale Italiana ha accolto con gioia l’entrata della Croazia in Europa, che segna il superamento del confine che negli ultimi due decenni ha diviso l’Istria e la stessa CNI.
A Zagabria sono arrivati ieri pure i leader di tutti i Paesi limitrofi. A rappresentare l’Italia c’erano il presidente Giorgio Napolitano e il ministro degli Esteri, Emma Bonino, che si sono incontrati pure con i vertici dell’Unione Italiana. Un gesto questo importantissimo anche dall’ottica simbolica, in un momento in cui la Croazia vive un momento storico e cadono definitivamente le barriere del passato. Napolitano si è incontrato anche con il presidente croato Ivo Josipović e si congratulato per l’ingresso a pieno titolo del Paese in Europa. Ora, hanno sottolineato all’unisono i due Capi di Stato, la collaborazione continua nell’ambito dell’UE.

Gioia ed entusiasmo per lo storico evento
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)