ClubradioUPTFiocco rosa nell’etere triestino. Dalla collaborazione tra la storica emittente presente dal ’77 e l’Università Popolare nasce Clubradio UPT Gruppo Radioattività. Trasmetterà in Fm a partire da febbraio (il palinsesto è in fase di ultimazione) e si affiancherà a Clubradio UPT, già attiva da tre anni, ma finora solo su Internet. La presentazione è avvenuta ieri in una gremita sala conferenze per ufficializzare “l’inizio di una nuova avventura comune” ricorda Graziano D’Andrea, “anima” della webradio.
Alla base, musica e informazione. “La webradio che UPT ha ideato ha avuto notevole successo e seguito – spiega il presidente, Silvio Delbello – e oggi inauguriamo una nuova emittente che trasmetterà i programmi di Clubradio UPT. Un grosso balzo, dal web all’etere. I nostri 114 anni non ci impediscono di essere attuali e guardare al futuro: per questo abbiamo colto l’occasione offerta dal Gruppo RadioAttività. Ma non ci fermiamo: a breve presenteremo due nuove iniziative”.
“La collaborazione tra Clubradio UPT e Radioattività è ottima: da quattro anni – riprende D’Andrea – ospita il magazine “UniPopNews” (co-condotto da Susanna Isernia) con ottimi ascolti. L’obiettivo è allargare ascolto e contenuti al pubblico radiofonico tradizionale. I programmi verranno rimodellati secondo i tempi radiofonici. Sarà una programmazione che deve informare e intrattenere: il giusto mix per rendere piacevole questa nuova voce che copre Trieste e arriva su tutto il litorale costiero istriano. Sappiamo dove possiamo arrivare in termini di ascolto e qualità”.
“Questo incontro porta una ventata d’aria nuova nella modulazione di frequenza – aggiunge la responsabile sviluppo di Radioattività, Fiorella Fontanot. La nostra è una radio di confine, abbiamo istituito un rapporto con l’Euroregione anche grazie alla vendita di biglietti per i concerti in Austria, Slovenia e Croazia: perchè non allargare questi contributi? La musica sarà una componente fondamentale, al pop aggiungeremo altri generi: classica, operistica, swing e jazz”. “Radioattività Sport darà spazio a questa nuova realtà” conclude il direttore artistico del Gruppo, Paolo Agostinelli. “La nostra seconda emittente necessitava di un cambiamento e Clubradio UPT parlava la stessa lingua. Sarà una radio con una precisa identità e strettamente legata al territorio coniugando musica, sport e informazione”.
Ad aprire idealmente le trasmissioni, un applaudito set della Rodolfo Vitale Swing Orchestra che ha offerto pure un omaggio a Lelio Luttazzi “con cui – ricorda il bandleader – abbiamo avuto il piacere e l’onore di collaborare”.

La programmazione

La programmazione di Clubradio UPT si integra con un nuovo palinsesto adatto agli standard delle radio “classiche”. Due le frequenze: 97 e 98.3. Anche gli streaming raddoppiano: Clubradio UPT continuerà a esistere così com’è sul sito www.unipoptrieste.it e, accanto, verrà acceso un secondo flusso per seguire sul web anche la nuova versione in Fm.
“UPT Time”, il contenitore rivolto soprattutto alle Comunità degli Italiani, manterrà la collocazione oraria 10-12 e la rassegna stampa prenderà in considerazione anche la stampa italiana diffusa in Istria.

Gianfranco Terzoli

E ora l'Università Popolare sbarca nel mondo dell'etere
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)