OLYMPUS DIGITAL CAMERAPISINO | E’ stato premiato con un lungo applauso il conferenziere dell’Università Popolare di Trieste, il giornalista ed esperto di Radiotelevisione italiana, Davide Camera, dall’attento pubblico della Comunità degli Italiani di Pisino. Ad intrigare i pisinesi non è stato solo l’interessante tema che a molti ha fatto fare un salto nel passato, ma lo stesso approccio colmo di enfasi del giornalista veneziano. Egli ha fatto i primi passi alla radio a soli 15 anni e attualmente dirige la testata web Cdnews, con l’idea nuova di utilizzare in rete il giornalismo tradizionale, sia scritto che parlato, inserendo anche servizi video o interviste realizzate in audio.
Durante la sua lunga carriera ha lavorato in molte testate sia radiofoniche che televisive, tra cui RDS, Radio 101, Antenna Tre Veneto, Asterisco Informazioni, Area, GRT, e ha descritto gli anni che hanno cambiato la radio in Italia nel suo libro “Un microfono sempre aperto”. Un altro suo libro è “Mezzobusto di provincia”, nel quale diversi anni fa ragionava sul giornalismo televisivo locale come possibile via di salvataggio per l’emittenza televisiva regionale, ormai sopraffatta dall’espansione dei network. Oggi inoltre insegna giornalismo radiofonico in vari corsi, sia con lezioni teoriche che con veri e propri laboratori, e tiene conferenze sulla storia della radio in Italia.
A Pisino ha accompagnato l’attento pubblico dalla stessa invenzione della radio, citando le prime emittenti e trasmissioni radiofoniche italiane, fino a oggi, soffermandosi sulla radio nel Friuli Venezia Giulia, dove a partire dagli anni ’50 iniziarono a essere seguite alcune emittenti croate e slovene, in particolar modo Radio Capodistria.
L’appassionato esperto di Radiotelevisione italiana ha concluso sottolineando che oggi alla radio mancano i contenuti, causa la paura di perdere ascoltatori. Anche le nuove radio che si possono seguire solo su Internet rimangono un fenomeno esclusivamente di nicchia. Ma la conclusione definitiva è che nonostante tutte le difficoltà causate nella storia dalla televisione e altri media, la radio oggi esiste e continuerà a esistere “finchè persisterà la voglia di emozionare”, ha concluso Davide Camera. (nr)

Davide Camera, racconta la storia della radio in Italia
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)