VALLE – Dopo tanti anni sono stati finalmente portati a termine i lavori di rinnovo di Castel Bembo, futura sede della Comunità degli Italiani di Valle. Per l’apertura si sta attendendo ormai soltanto l’arrivo degli arredi, previsto per la fine del mese. “La data della cerimonia d’inaugurazione dovrebbe venir dunque fissata a giorni, in accordo con l’Unione Italiana, l’Università Popolare di Trieste e il Consolato Generale d’Italia a Fiume“ – ci spiega la presidente della Comunità degli Italiani di Valle, Rosanna Bernè.
La prima fase dei lavori di riassetto del palazzo, che era stato acquistato dall’UI nel 1998, era iniziata otto anni fa, quando erano stati completati gli interventi di ristrutturazione del tetto e delle massicce mura esterne. Ora è stata portata a termine anche la seconda fase di ristrutturazione, iniziata nel maggio del 2011, che prevedeva il restauro degli interni. Sono stati rifatti così tutti gli infissi, sostituite le porte e le finestre, le pavimentazioni in legno, alle quali si è badato di ridare l’ aspetto originale, tranne che in due sale del maestoso palazzo, dove il pavimento originale in pietra appariva ben custodito, per cui in queste si è proceduto soltanto a minuziosi interventi di pulitura e riassetto.
I pavimenti dei vani destinati a ospitare gli uffici della presidenza e della segreteria del sodalizio, a lato dello splendido salone centrale situato al primo piano, che ora risplende di nuova luce in quanto sono stati rifatti ad arte tutti i meravigliosi affreschi che abbellivano originariamente il lussuoso ambiente, sono stati realizzati in vetro e acciaio, per permettere così a chiunque si trovi nel palazzo, la visione del sottostante sito archeologico. I bellissimi affreschi e le decorazioni di antica fattura ritrovati in cinque delle sale del palazzo sono stati restaurati ad’arte dall’esperto personale della società “Vuksan” di Zagabria. Le scalinate che portano ai piani inferiori sono rimaste in pietra, mentre quelle che conducono ai piani superiori sono state rifatte in legno, com’erano originariamente. Sono state completate inoltre anche tutte le installazioni dell’illuminazione elettrica e le tubature della rete idrica e il palazzo è stato dotato di un moderno impianto di riscaldamento.
“In tutti gli interventi si è badato a rispettare rigorosamente lo stile originario, in modo da recuperare l’aspetto che gli ambienti avevano nel lontano passato“ – ha tenuto a sottolineare Rosanna Bernè.
I lavori sono stati eseguiti dalla ditta appaltatrice locale “Vallis“, su progetto dell’architetto Marko Franković di Fiume. Gli arredi saranno forniti dalla società slovena “Ikos Calcagnigni“. L’investimento ammonta a circa 1,5 milioni di euro, stanziati per il rinnovo di Castel Bembo dal ministero degli Affari Esteri italiano.

Cristina Golojka

Castel Bembo pronto ad accogliere la Comunità degli Italiani di Valle
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)