Incontrarsi tra amici, conoscere nuova gente, attirare i giovani ma soprattutto poter conversare nei vari idiomi istroveneti tipici dell’Istria, di Fiume e delle isole quarnerine. Questo, innanzitutto, lo scopo del Torneo dell’Amicizia organizzato dalla Comunità degli Italiani di Abbazia che si svolgerà sabato prossimo all’albergo “Admiral”. Giunto alla 35.esima edizione, l’evento si presenta come uno strumento di tutela e di conservazione della tradizione del gioco delle carte, tanto amato dalle nostre genti, e che in questi tempi moderni e caotici sta purtroppo a piano a piano scomparendo. E perciò, ben venga un torneo di briscola e tressette per i soci delle Comunità degli Italiani di Croazia e Slovenia, i quali si daranno appuntamento ancora una volta nella Perla del Quarnero per sfidarsi a colpi di “buso e strico”.

INTERESSE CRESCENTE L’interesse per il Torneo dell’Amicizia sta crescendo di anno in anno. Lo dimostrano i dati: nel 2010 vi parteciparono 32 CI e l’anno scorso 34. Una record che, in barba alla crisi economica, si tenterà di abbattere con l’edizione 2012. Parteciperanno coppie maschili e femminili che si cimenteranno in due classifiche separate.
L’appuntamento è per le ore 9 di sabato prossimo, quando ci sarà il sorteggio delle coppie e verrà dato il via alla gara. Fino alle 14 si svolgeranno le eliminatorie e le semifinali dopo di che ci sarà la pausa pranzo. Dalle 15.30 alle 17 si terranno le finali mentre alle 18 è prevista la cerimonia di chiusura con l’assegnazione di coppe e medaglie in tutte le categorie.
Come ogni anno, la popolare competizione farà da punto d’incontro alle autorità locali, ai vertici dell’Unione Italiana, e agli esponenti del Consolato Generale d’Italia a Fiume, sempre ospiti graditi. Il Torneo dell’Amicizia si svolge grazie al supporto finanziario dell’Unione Italiana e dell’Università Popolare di Trieste.

Viviana Car

«Buso e strico» ad Abbazia, immancabile appuntamento
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)