L’edizione 2011 del Leone di Muggia ha confermato la grande popolarità dell’iniziativa. Non più limitato al Triveneto ma a tutta l’Italia, e ai cittadini italiani dell’Istria, Fiume e Dalmazia, il premio ha attirato più di quattrocento concorrenti. All’apertura delle buste con i nomi dei vincitori la commissione ha constatato che il profilo dei partecipanti è profondamente cambiato negli ultimi anni. Meno scrittori “dilettanti”, e più autori con racconti, romanzi, e raccolte poetiche già pubblicate da importanti case editrici.
Per la categoria poesia, il primo premio è andato a Raffaello Spagnoli di Bovezzo (BS), il secondo premio a Mauro Sambi di Galliera Veneta (PD), il terzo premio a Fabio Franzin di Motta di Livenza (TV). Sono stati inoltre segnalati: Rita Muscardin di Savona e Daniel Skatar di Umago.
Per la narrativa, il primo premio è stato assegnato a Paolo Cortesi di Forlì, il secondo premio a Ivo Fogliasso di Torino ed il terzo premio a Fulvio Segato di Trieste. Sono stati inoltre segnalati: Laura Bessich di Trieste ed Emanuele Gatti di Basaldella (UD).
«La quantità si è accompagnata con la qualità» ha osservato il presidente della giuria, prof. Fabio Finotti. Gli altri membri della commissione giudicatrice (Irene Visintini, Alessandro Salvi, Maria Luisa Chiriacò ed Enzo Santese) hanno sottolineato che nei testi inviati la letteratura è sempre più un modo per parlare in forme libere e non schematiche di tutti gli aspetti dell’uomo contemporaneo. Sono giunte richieste per estendere il premio alle comunità di Italiani oltre Oceano. Anche quest’apertura globale di orizzonti è il segno della vitalità di un’iniziativa che onora il Comune di Muggia e l’Università Popolare di Trieste, organizzatori del Premio, assieme all’Unione Italiana di Fiume e con il Patrocinio della Provincia di Trieste

Assegnati i premi al 51° Concorso Letterario "Leone di Muggia"
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)