Al Circolo Culturale Profughi e Rimpatriati di Torino, è attualmente in visione la mostra dell’artista-ingegnere Leonardo Bellaspiga “Sulle ali della bora, nel ruggito del Leone da Trieste a Cattaro sulla rotta di Venezia”, a cura di Ariella Petelin, realizzata in collaborazione con l’Università Popolare di Trieste. Alla cerimonia dell’inaugurazione hanno salutato il numeroso pubblico il presidente del Comitato Provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Antonio Vatta, e la curatrice Ariella Petelin, che ha introdotto e presentato la mostra.

Bellaspiga è artista noto persino ai due ultimi Papi: grande amante di Istria e Dalmazia, ha ritratto città storiche e paesaggi sulle orme di Venezia, i cui Leoni di San Marco ancora ruggiscono sulle facciate delle chiese e dei palazzi veneti fino in Montenegro. Nell’occasione, il presidente Vatta ha voluto ricordare anche la figura dell’ing. Silvio Cattalini, venuto a mancare l’1 marzo scorso, con un minuto di silenzio. Prolungati gli applausi.

 

 

Sulle ali della bora in direzione Torino
0.00(0 votes)
Comment(0)