Lo scorso anno più di 3000 persone avevano visitato a Palazzo Gopcevich la suggestiva e interessante rassegna “Imago Trieste”: attraverso una prestigiosa sequenza di riproduzioni anastatiche e di originali, selezionati tra il migliaio di stampe e vedute preziose e rare dal ‘600 all’800 della collezione di Stelio e Tity Davia, e le vivaci interpretazioni digitali di Francesco Bruni, ricostruiva l’evoluzione urbanistico-architettonica della città e il suo genius loci. Da domani al 30 aprile una selezione di 31 stampe originali, a partire dalla più vetusta riproduzione di Trieste (Giacomo Franco, Venezia, 1612), e di 15 “visioni” di Bruni, saranno a Villa Vetrinj di Maribor – inaugurazione ore 17.30 alla presenza, tra gli altri, del Sindaco Roberto Cosolini – nell’ambito di “Aprile a colori italiani”, mese della cultura italiana realizzato per Maribor Capitale Europea della Cultura 2012.

La sera, concerto di gala con musica italiana. La rassegna, organizzata da Università Popolare di Trieste, Unione Italiana, Collezione Stelio e Tity Davia, Mongolfiera Libri e curata da Fabrizio Somma e Pierpaolo Gutty, sbarcherà il 20 aprile all’Istituto Italiano di Cultura di Vienna. Ma l’Italia apre già oggi alle 18 con l’evento “clou” dedicato a Ottavio Missoni, “Il genio del colore”, prosegue il 6 con i mosaici di Ravenna e il 10 con una mostra di fotografia digitale del triestino Fabio Fonda. La letteratura sarà protagonista il 23 aprile con Antologija Versi dell’Edit di Fiume con poesia italiana, croata e slovena. L’11 si esibirà la pianista Martina Frezzotti, conclusione il 26 aprile con la Folkhistria Band, moderno approccio alla tradizione. Tra le innumrevoli iniziative ci sarà il Festival internazionale dedicato alla cultura rom (pittura, letteratura, poesia, cucina, musica…), culminante il 21 aprile con il concerto di Esma Redzepova.

Dal 13 al 25 aprile, protagonista il Messico con concerti, delizie culinarie e arte. Per il progetto “12” ci sarà ogni mese una figura internazionale dell’arte o della filosofia: il 7 maggio Jan Fabre, l’11 giugno Charles Simic, il 23 giugno Vikas Swarup, il 27 settembre Rebecca Horn, (presente anche con una grande mostra), il 9 novembre Garry Casparov. E da domani al 21 novembre il progetto “Tra il cielo e la terra” con 26 spettacoli teatrali dedicati a generi particolari quali circo, cabaret, new burlesque, striptease, acrobatica, danza butoh giapponese tradizionale ed equestre e un grandioso spettacolo drammatico. Fino al 5 giugno ci saranno anche workshop per disabili e anziani, sull’immagine urbanistico-architettonica della Maribor del 2112 con una rassegna in agosto e su moda e design. In mostra anche, in collaborazione con la Tate Gallery.

Marianna Accerboni

Un mondo di colori con Missoni a Maribor
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)