Giovedì 5 aprile, alle ore 17.30, presso la Villa Vetrinj di Maribor (Slovenia), sarà inaugurata la Mostra “IMAGO TRIESTE”, in occasione delle rappresentanze culturali organizzate dall’Ambasciata d’Italia a Lubiana, nell’anno in cui Maribor è Capitale Europea della Cultura.
L’esposizione, organizzata dall’Università Popolare di Trieste, dall’Unione Italiana, dalla “Collezione Stelio e Tity Davia” e dalla Mongolfiera Libri Trieste/Gens Adriae, gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, S.E. Giorgio Napolitano, e del patrocinio della Provincia di Trieste, del Comune di Trieste e dell’Università degli Studi di Trieste.
Curatori della Mostra, Fabrizio Somma e Pierpaolo Gutty.

IMAGO TRIESTE

Spesso si è parlato della costruzione sociale ed urbana dell’ immagine della “città”, dai suoi molteplici punti di vista. Ma l’immagine di una città è un oggetto sfuggente e mutevole: è il risultato di un processo che coinvolge ed ha coinvolto nel suo passato i cittadini con le loro osservazioni e richieste, spesso mal considerate o sottovalutate, i politici e gli amministratori con le loro scelte, i commercianti con le loro necessità ed opportunità rappresentate, gli artisti con le loro sensazioni ed emozioni in ogni campo, i turisti e viaggiatori con le loro considerazioni ed esperienze di viaggio. Con IMAGO TRIESTE abbiamo voluto rendere un fugace omaggio alla città ed al suo territorio, al tempo stesso ricordarla e farla ricordare, in una sorta di flash-back per immagini. Un volo pindarico, ideale e necessariamente veloce dal ‘600 ad oggi attraverso le vedute e le stampe della Collezione di Stelio e Tity Davia, unico fondo archivistico privato a Trieste per completezza e numero di originali e alle immagini degli scatti digitali della “città d’oggi” di Francesco Bruni. Si sono volute rappresentare l’evoluzione del territorio e della città e le modifiche ambientali dovute anche agli sbancamenti ed alle realizzazioni dei borghi del ‘700 e dell’800 e per la realizzazione della ferrovia “Meridionale”. I 577 chilometri della ferrovia Vienna-Trieste, che tanto hanno dato alla città del “Portofranco”, vengono sinteticamente illustrati con particolare riguardo al tratto Trieste-Lubiana, rappresentato in tavole a colori del 1857, di cui ne vengono esposte le più significative. Il messaggio che rimane e che abbiamo voluto evidenziare, è che l’identità, l’”IMAGO” di una città, oggi possa stentare a ritrovare il suo sviluppo nei fogli di poche vedute come nell’800 e abbia invece bisogno, di maggiori e più puntuali disegni, progetti e pensieri, per esprimere il senso della contemporanea società, che si modifica ed evolve, in un pensiero sempre più concreto di città d’Europa ed in una storia e cultura condivisa, apprezzata e valorizzata.

Inaugurazione della Mostra IMAGO TRIESTE a Maribor
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)