Daniela Frausin e Lara Jeranko Marconi, sono le artiste scelte per la mostra che si inaugura mercoledì 18 ottobre, alle ore 18.00, nella sede espositiva dell’Università Popolare di Trieste, la Sala “Sbisà” di via Torrebianca 22, con l’intervento alla vernice di Francesca Martinelli.

L’Arte dell’intaglio, lo spazio architettonico, la carta, l’incisione, il colore e la luce, sono solo alcuni degli aspetti che strutturano e caratterizzano il dialogo iconografico fra due artiste trasversali ed eclettiche.

La mostra, organizzata nell’ambito del progetto “Incontri. Territori senza più confini”, curato da Renzo Grigolon, rimarrà aperta al pubblico fino al 12 novembre prossimo, con il seguente orario: dal lunedì al sabato, dalle ore 16.30 alle ore 19.30 (venerdì escluso), domenica e festivi, dalle ore 10.30 alle ore 12.30. Ingresso libero.

Il segno, il silenzio, l’assenza e la materia …
0.00(0 votes)
Comment(0)