Avvistamenti UFO sopra il cielo di Grisignana! Gli oggetti volanti non identificati stanno leggermente sconvolgendo gli animi dei bravi abitanti della regione i quali si stanno chiedendo a cosa si debba mai questo anticipo, dato che, come tutti sanno, gli omini verdi dovrebbero atterrare il 21 dicembre prossimo su un qualche misterioso cerchio di grano in terra Maya!
Ma quali omini verdi! Questi sono i nostri amici saturnini, Mini e Maxi, alle prese con il loro giro promozionale, e sbarcheranno proprio a Grisignana, città degli artisti, nel giorno di sabato (e ti pareva, visto che vengono dal pianeta che presiede al sesto giorno!) 29 settembre.

UN SABATO DA NON PERDERE Uscito dalla fantasiosa penna di Mario Schiavato, il racconto lungo “Mini & Maxi” è il quarto volume della “Fionda”, la Collana per l’infanzia della casa editrice Edit, che sta registrando consensi ed interesse nell’ambito della Comunità Nazionale Italiana. Il libro sarà presentato il 29 c.m. nel Teatrino cittadino (alle ore 11), alla vigilia della manifestazione artistica Ex-Tempore di Grisignana 2012, organizzata dall’Unione Italiana e dall’Università Popolare di Trieste, e rappresenta il frutto della collaborazione tra l’Edit, il Dramma Italiano e il Settore Educazione ed Istruzione dell’Unione Italiana.

Un libro, uno spettacolo, un concorso

Il bel volume di 128 pagine contiene lo scritto di Schiavato, la trasposizione teatrale del racconto e, nella terza parte, un’ottantina di disegni realizzati con entusiasmante partecipazione dagli alunni delle 21 Scuole Elementari Italiane, centrali e periferiche, di Croazia e Slovenia. Ricorderemo infatti che il Dramma Italiano già nel gennaio scorso aveva portato in tournée, ai ragazzi delle istituzioni scolari e prescolari della CNI, lo spettacolino “Mini e & Maxi”, desunto appunto dal testo del nostro scrittore. In base al concorso “Mini e Maxi 2012, un libro, uno spettacolo, tanti disegni” bandito dall’Edit, dal Dramma Italiano e dal UI, i ragazzini erano stati invitati a trasferire su carta – nella tecnica del collage, della tempera e del pastello – le emozioni che lo spettacolo aveva in essi suscitato. Da qui uno tsunami di disegni – 683 in tutto – uno più simpatico dell’altro, che hanno messo in serio imbarazzo la commissione del concorso – composta da Daria Vlahov, Tiziana Raspor e Rosanna Bubola – circa la scelta da compiere.

In mostra tutti i disegni

L’agendina di sabato 29 settembre si articola in tre momenti che comprendono la rappresentazione dello spettacolo “Mini & Maxi” con gli attori del Dramma Italiano, per la regia del triestino Giorgio Amodeo, la presentazione del libro e la consegna dei premi del concorso “Mini e Maxi 2012, un libro, uno spettacolo, tanti disegni” agli alunni che hanno realizzato i tre migliori lavori per categoria. Da rilevare che nello spazio del Teatrino saranno messi in mostra tutti e 683 disegni pervenuti al concorso.
“Oplà oplà, Mini e Maxi eccoli qua!”. È questa la strofa iniziale, cantata dai due esilaranti saturnini, che caratterizza l’inizio dello spettacolo per ragazzi “Mini & Maxi”, una produzione della compagnia di prosa in lingua italiana che regala momenti divertenti, con personaggi buffi che suscitano reazioni di ilarità e divertimento sia nei più piccoli sia negli adulti. Il magico mondo di questi due extraterrestri assume i connotati di una favola riservata principalmente ai bambini. Ed è proprio in questa cornice di teatro per i piccini che lo spettacolo si fa carico di una profonda simbologia, che parla del rispetto verso l’altro e il diverso e dell’importanza della convivenza. Ma “Mini & Maxi” è anche una favola che rimanda i più “vecchi” al periodo della loro infanzia, che riscoprono il piacere di rileggerla a tanti anni di distanza.

INCONTRI RAVVICINATI Si fa molto presto a riassumere la storia: Mini e Maxi giungono sulla Terra per esaminare come i loro uguali potrebbero relazionarsi con gli abitanti del pianeta. Nella loro avventura terrestre i due protagonisti avranno una serie di “incontri ravvicinati” e proprio per la “non conoscenza dell’altro” – in questo caso di noi umani e del mondo che ci siamo costruiti attorno, con tutti i pregi e vantaggi e, ahinoi, anche i mali – incapperanno in diversi equivoci e malintesi. Solamente alla fine tutti gli enigmi saranno spiegati.

La collana «La fionda»

Il racconto lungo scritto da Mario Schiavato nel 1971 ebbe una prima edizione nel 1976, che fu allora illustrata dai disegni degli alunni delle classi superiori della SEI “Gelsi”, sotto la guida della loro insegnante di cultura figurativa Erna Toncinich.
A proposito della Collana “La fionda”, Liliana Venucci, responsabile del settore editoriale dell’Edit, sottolinea come “La collana, fondata nel 2005, da un lato si prefigge di riproporre dei classici per l’infanzia dei nostri scrittori, quelli che hanno accresciuto di sogni e fantasia non poche generazioni; dall’altro vuole dare spazio a nuovi autori del nostro mondo minoritario. La collana ha risvegliato notevole interesse, tanto che diverse persone che scrivono per l’infanzia ci hanno già sottoposto degli scritti, mostrando il proprio desiderio e disponibilità di collaborare con le edizioni EDIT”.

IERI E OGGI “Finora – continua la Venucci – la collana ha pubblicato quattro volumi: “La misteriosa conchiglia di cristallo”, di Mirella Malusà, in edizione bilingue, nel 2005. Dopo una pausa dovuta a motivi tecnici, nell’aprile scorso sono usciti in contemporanea “Baffolesto e codacorta”, di Carla Rotta, illustrato dai collages di Erna Toncinich, e “5 autori X 16 storie”, che contiene i racconti di Mirella Malusà, Elvia Nacinovich, Carla Rotta, Mario Schiavato e Giacomo Scotti, con le illustrazioni del giovane e promettente studente Andrea Rosar, i cui disegni riescono ad interpretare in maniera convincente i diversi contenuti e le poetiche dei cinque autori connazionali”.
“Per quanto concerne il futuro della collana, abbiamo in cantiere diversi progetti che attualmente stiamo valutando“, conclude la responsabile dell’editoriale.

Patrizia Venucci Merdžo

“Mini e Maxi 2012, un libro, uno spettacolo, tanti disegni”
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)