“Mini & Maxi”, i due saturnini che Mario Schiavato ha fatto conoscere a tutti quei bambini che dal 1976 hanno letto il suo libro, sono tornati sulle scene: questa volta a Grisignana, per la presentazione della nuova edizione, rivisitata ed ampliata. Un volume nuovo, realizzato in parte dagli stessi lettori, i bambini delle scuole elementari italiane di Croazia e Slovenia. Sì, perché tra le pagine di “Mini & Maxi” ci sono proprio le illustrazioni dei bambini, che nei mesi scorsi hanno visto l’omonimo spettacolo del Dramma Italiano, portato in tournée nelle nostre scuole, riproposto per l’occasione nella Sala concerti di Grisignana.
Sul palcoscenico, ad interpretare i due extraterrestri che arrivano sulla Terra e si imbattono nelle stranezze del nostro pianeta, Rosanna Bubola ed Elena Brumini, affiancati dal regista, Giorgio Amodeo, e da Alida Delcaro.
Annesso alla nuova edizione di “Mini & Maxi”, l’Unione Italiana ha organizzato un concorso che ha premiato le opere più meritevoli. Numeri da record, come è stato accennato, perché i disegni pervenuti sono stati ben 683, provenienti da 14 scuole, che hanno messo in seria difficoltà la giuria, che ne doveva scegliere solo 73, da inserire nel volume per raccontare la storia.

I VINCITORI Tre sono i lavori premiati. Nella categoria “A” (che comprendeva gli alunni delle prime e seconde classi elementari italiane della Croazia e seconde e terze della Slovenia), è stata premiata Federica Glišić-Rota, II classe della “Galileo Galilei” di Umago – sezione periferica di Bassania.
Per la categoria “B” (destinata alle terze e quarte classi della Croazia e delle quarte e quinte della Slovenia), ad aver realizzato il lavoro più apprezzato dalla giuria è stata Nea Ipša (III classe), della “Edmondo De Amicis” di Buie.
Infine, per la categoria dei più grandi, la “C”, che raggruppa le quinte e seste classi delle scuole CNI in Croazia e le seste e settime in Slovenia, ha vinto Davide Jozić, della VI classe della “Bernardo Benussi” di Rovigno.

GLI ORGANIZZATORI “Questa iniziativa – ha detto a margine la prof.ssa Norma Zani, resposabile del Settore Educazione e Istruzione della Giunta Esecutiva dell’UI – è nata quasi in sordina, per poi dimostrare come insieme si riesca ad ottenere risultati formidabili”. Grande la soddisfazione anche per la responsabile del Settore editoria, della casa editrice EDIT, Liliana Venucci, che ha ricordato come non ci sia soltanto “il recupero di una determinata letteratura – che per la nostra Comunità Nazionale è fondamentale – ma anche la valorizzazione di opere di qualità, che vanno riproposte alle future generazioni”.
Silvio Forza, direttore della EDIT, ha rilevato che “per la CNI questo progetto è molto importante. È riuscito a collegare letteratura, teatro e arte figurativa, e tutto ciò è molto bello. Inoltre – ha detto Forza – entrare in questa sala e vedere così tanti bambini delle nostre scuole vi assicuro che è una sensazione bellissima”.
Laura Marchig, direttrice del Dramma Italiano, è rimasta entusiasta di come i bambini siano riusciti a cogliere i dettagli dello spettacolo e trasporli in seguito nei loro disegni.

L’AUTORE Mario Schiavato, autore del racconto, presente in sala, si è commosso. “Grazie a tutti per aver fatto in modo che Mini e Maxi tornino tra i nostri ragazzi – ha detto lo scrittore, ricordando come questa storia ebbe inizio –. “Quando nacquero, i due saturnini erano i personaggi di un racconto breve pubblicato sul “Pioniere”, poi diventato radio-commedia per Radio Capodistria nel 1972, ‘sbarcarono’ poi al Teatro dei burattini di Fiume dove il racconto fu tradotto in croato, per poi venire ampliato e pubblicato come romanzo nel 1976, con le illustrazioni degli alunni della SEI “Gelsi” di Fiume, guidati dalla prof.ssa Erna Toncinich”. Ora il libro rivive, in una nuova veste, moderna e colorata, contenente sia il testo del romanzo sia il testo teatrale.
“Mini & Maxi” è il quarto volume della collana per ragazzi “La fionda” (EDIT).

Daniele Kovačić

«Mini & Maxi», new look: premiati gli illustratori
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)