Nei giorni scorsi si è tenuto, alla presenza di un folto ed appassionato pubblico, nella Sala del Circolo delle Assicurazioni Generali il concerto pianistico di Tatiana Šverko Fioranti e Ana Čuić, già vincitrici del Premio Promozione del XXXV Concorso d’arte e cultura Istria Nobilissima.
L’incontro, dipinto con toni a dir poco suggestivi, si è svolto anche grazie al sostegno dell’Università Popolare e dell’Unione Italiana di Fiume (enti promotori del prestigioso Concorso), nonché ovviamente di quello del Circolo aziendale della compagnia assicurativa triestina.
Tatiana Šverko Fioranti nasce a Pola nel 1974 e nella sua ormai avviata carriera ha già conseguito molti riconoscimenti ed ambiti premi.
Oltre al diploma di maturità in pianoforte alla scuola “I. M Ronjgov” di Pola, può vantare, come esperienze formative, anche quello al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia e i Corsi di perfezionamento Internazionali presso l’Accademia S. Cecilia di Portogruaro.
Successivamente si laurea presso l’Accademia di Musica di Zagabria con il professor J. Zlatar.
Numerosi i concerti ai quale ha partecipato, sia come solista sia in formazioni da camera e che l’hanno vista calcare palcoscenici oltre che nazionali pure transfrontalieri.
Croazia, Slovenia, Italia ed Ungheria le nazioni che l’hanno vista maggiormente protagonista e che l’hanno consacrata in numerosi teatri mitteleuropei. Ha inciso dal vivo per TV Capodistria, Radio Pola e altre stazioni radio e TV locali.
Dal 1994, opera nel campo didattico, insegnando pianoforte presso il Centro Studi di Musica Classica “Luigi Dallapiccola” dell’Unione Italiana, nelle Comunità degli Italiani di Verteneglio e di Pola, conseguendo ottimi risultati con i suoi allievi ai vari concorsi nazionali ed internazionali.
Dal 2002 è alla Direzione artistica dei Laboratori musicali “Arena International” alla Comunità degli Italiani di Pola.
È membro dell’Associazione dei musicisti croati (HDGU).
Ana Čuić nasce a Pola nel 1986 ed inizia lo studio del pianoforte a undici anni.
Finora si è esibita in Italia, Slovenia e Croazia, sia come solista che in formazione cameristica vincendo numerosi premi e concorsi, coltivando l’interesse per la musica Istro-veneta e contemporanea.
Dal 2003 sostiene gli esami da privatista presso il conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste.
Il duo pianistico Čuić-Šverko Fioranti ha saputo deliziare il pubblico omaggiandolo con esecuzioni di opere di maestri quali Grieg, Dvorak, Đani Dekleva-Radaković, Vidali e Smareglia dimostrando notevoli capacità, infinito talento, toccando l’animo delle persone intervenute al concerto e ribadendo ancora una volta l’enorme sensibilità che, in ogni campo dell’esistenza, sia culturale, musicale, artistica e sociale, le nostre genti, con un eccezionale umiltà, sanno dimostrare.
Ed è proprio questo il significato più alto della loro presenza a Trieste, dove non si sono presentate solo come musiciste di chiara fama, ma soprattutto come rappresentanti di una dimensione culturale del Gruppo Nazionale Italiano che ha saputo coltivare anche nei giovani l’amore per l’arte musicale.
Il canto, e di conseguenza la musica, per le nostre genti è sempre stato un biglietto da visita importante, oltre che espressione genuina della cultura popolare.
Attraverso i cori e le formazioni musicali si è cercato di mantenere viva una cultura ricca e a sviluppare, anche in senso nobile, la tradizione popolare.

Nicolò Giraldi

Premio promozione Istria Nobilissima a Trieste: non solo un concerto
0.00(0 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)