L’Università Popolare di Trieste propone per i prossimi mesi una programmazione articolata di corsi di formazione, aggiungendo al calendario alcune novità per completare un’offerta che vede al momento 103 corsi attivati nella sola sede della Divisione Julia, con circa 1400 allievi di ogni età e con una previsione di 4.400 ore di lezione annue.

Tra le offerte formative già previste, a inizio febbraio, sarà avviato il “Laboratorio di cosmesi naturale” con Paolo Bonivento, insegnante che aveva curato in autunno il corso di “Rimedi naturali”; proseguirà inoltre con il secondo modulo il corso di “Scrittura creativa”, aperto anche a nuovi iscritti, a cura di Liviana Poropat, dedicato all’apprendimento “mirato” della scrittura attraverso una serie di modelli-base tratti dalle opere di alcuni scrittori classici contemporanei e non: Calvino, Tolstoj, Balzac, Poe, Perec, Borges e via dicendo. Sempre come secondo modulo, avrà inizio il corso monografico di “Storia dell’arte: Liberty e Figurativo” con Francesca Martinelli, che curerà anche il corso di “Antichizzazione” di stampe, disegni, carte, quadri, fotografie con processi in foglia oro e varie tecniche di altri tempi. Come da programmazione, sarà avviato anche il corso di dieci incontri sul “Libro d’artista”, con l’obiettivo di mettere gli allievi in grado di progettare, disegnare e/o stampare, costruire e rilegare un libro d’artista. Riprendono a febbraio anche i corsi di “Yoga per anziani”, in collaborazione con l’Associazione Metamorfosys, e di “Country fitness” con l’insegnante Ariella Petelin, adatto a tutte le età. In collaborazione con “JLab”, un’associazione culturale giovanile che si propone di promuovere l’arte in ogni sua forma e genere, saranno organizzati tre stage intensivi di “Pittura e olio”, “Recitazione cinematografica” e “Recitazione teatrale”.

Le iscrizioni sono aperte nella consueta sede dell’Università Popolare di Trieste in Piazza del Ponterosso 6.

Ripartono i corsi dell’Università Popolare di Trieste
0.00(0 votes)
Comment(0)