STORIA DELL’ARTE
Le Avanguardie Storiche

Ins. Francesca Martinelli

Le Avanguardie Storiche: percorso storico-artistico attraverso i grandi movimenti del Novecento e analisi delle loro connotazioni e coinvolgimenti culturali, politici ed economici. La complessità e la portata rivoluzionaria e innovativa delle Avanguardie Storiche sarà affrontata trasversalmente ai fini di offrire i mezzi per una comprensione totale e articolata, non solo didattica dei fenomeni. L’importanza di questi movimenti non ha solo un assunto artistico, ma anche profondamente filosofico e umano. Si partirà dall’Impressionismo di fine ‘800, verso i subbugli di inizio secolo con Decadentismo e Simbolismo, per entrare poi nelle grandi Avanguardie Storiche fino all’arte del dopoguerra dagli anni ’50, giungendo ai nostri giorni. Questo progetto didattico risulterà ideale per tutti coloro che vorranno affrontare delle tematiche complesse in maniera innovativa e trasversale e per coloro che vogliono farsi un’idea generale di un panorama artistico molto ampio e articolato. Verranno toccate anche, nella seconda parte, le dinamiche di mercato, i rapporti artista-gallerista-acquirente, il ruolo dell’artista contemporaneo ecc. “Tutto quello che i libri non dicono …e molto di più”. Gli incontri saranno sempre supportati da video proiezioni e interventi diretti di addetti ai lavori del mondo dell’arte.

Il corso è organizzato in due parti presso la Scuola Media Divisione Julia di Viale XX settembre, 26 a Trieste

I CICLO – dal 17 ottobre 2016 al 23 gennaio 2017 – lunedì, ore 16.00-17.40 Dall’impressionismo di fine ‘800 alla prima avanguardia simbolista, che fungerà da introduzione alle grandi Avanguardie Storiche, Futurismo, Espressionismo e Nuova Oggettività, Dadaismo, Cubismo e Surrealismo (sono inclusi anche movimenti fondamentali come Belle Epoque, Secessione, Bauhaus ecc.) fino alla seconda guerra mondiale. Sarà inoltre prevista una visita guidata al Museo Revoltella. I movimenti e i loro protagonisti saranno affrontati nello specifico e a tuttotondo prendendo in considerazioni anche materie collaterali, se pertinenti, come letteratura e filosofia e arti come musica e teatro. Quota di frequenza: € 139,00

II CICLO – dal 30 gennaio al 17 aprile 2017 – lunedì, ore 16.00-17.40 Dal 1945 tutta l’arte del dopoguerra dall’Informale, attraverso l’Action Painting, la Pop Art di Leo Castelli, l’arte Concettuale grande contenitore per Land Art, Arte Povera, Arte Cinetica, Performance Art, Body Art degli anni ’60 e ’70 , con rispettive connotazioni sociali, culturali e politiche. L’arte quindi come spia di cambiamento e strumento di protesta. Alcune lezioni saranno interamente dedicate al mercato dell’arte, alle sue regole e continue evoluzioni, dalla figura del primo gallerista moderno Leo Castelli ai giorni nostri. Tutto sarà supportato da video, interviste e testimonianze di addetti ai lavori ospiti in aula. Quota di frequenza: € 139,00 Nota: per entrambi i livelli sono previste delle visite guidate presso il Museo Revoltella e mostre (se saranno di interesse per l’argomentazione trattata) e degli incontri diretti con addetti ai lavori del mondo dell’arte contemporanea. Tutte le lezioni si svolgeranno con supporti video e proiezioni. (Le spese di trasferimento e i biglietti per gli ingressi sono a carico dei partecipati ai corsi)

Storia dell’arte – Le Avanguardie Storiche
4.50(2 votes)

Post by admin

Related post

Comment(0)