Continua anche quest’anno la collaborazione tra Università Popolare di Trieste e A.S.D. Yūdansha Kyōkai Iwama Aikidō Trieste, attraverso la promozione dei corsi di Aikido e del ricco programma culturale.

Si inizia a settembre con due conferenze, per cogliere le facce più emblematiche della cultura giapponese: la tradizione e l’innovazione, aspetti che convivono, anzi che si fondono l’uno nell’altro.

E’ interessante notare come entrambi questi aspetti trovano un comune denominatore nelle emozioni, filo conduttore di queste conferenze.

CONFERENZA/WORKSHOP:

lunedì 10 settembre 2018 – Sala “Sbisà” di Via Torrebianca 22 – ore 18.30

“Consapevolezza delle proprie emozioni: l’insegnamento della “Via” nella cultura giapponese. Come vivere lo studio della “Via” nella vita di ogni giorno”

La ”Via” (Dō), è un concetto di particolare rilievo nella civiltà giapponese. Ha dato vita, nelle varie forme in cui si manifesta, a discipline quali il Chadō (la Via del Tè), lo Shodō (la Via della Scrittura), il Kadō (la Via dei fiori, più conosciuta come Ikebana), il Budō (la Via del guerriero, nella quale è compreso anche l’Aikidō), e molte altre.

Giovanna Coen illustrerà, nella conferenza/workshop, come sia nato “l’ideale della Via”, e come questo ideale abbia profondamente segnato la cultura giapponese da allora ai giorni nostri, per chiarire infine il valore di questo insegnamento nell’attuale vita quotidiana attraverso la relazione con il mondo delle nostre emozioni.

CONFERENZA/WORKSHOP:

lunedì 17 settembre 2018 – Sala “Sbisà” di Via Torrebianca 22 – ore 18.30

“Le leggi della fantasia: tra manga, anime e light novel, un viaggio/workshop su come scrivere una storia in stile giapponese”

Dagli anni ’70 a oggi, manga e anime hanno varcato i confini del Giappone riscuotendo un enorme successo a livello internazionale. Lo storytelling giapponese è emozionante, coinvolgente, sorprendente. Ma perché? Quali sono i suoi segreti? Esso affonda le radici in una cultura che dà estrema attenzione alle emozioni.

Nel corso della conferenza/workshop, Elena Zanzi (da quindici anni “editor” di manga per Panini Comics e dal 2013 sceneggiatrice di Somnia, il primo fumetto in stile manga pubblicato dalla stessa casa editrice, con i disegni di Federica Di Meo), illustrerà le tecniche base della narrazione giapponese, coinvolgendo il pubblico nella creazione di una storia. Elena Zanzi è anche insegnante di sceneggiatura presso l’Accademia del Fumetto di Trieste.

Conferenze alla Sala “Sbisà”
0.00(0 votes)
Comment(0)