Incontro introduttivo di presentazione del corso aperto a tutti gli interessati:

mercoledì 18 settembre 2019 – ore 16.00 presso l’Università Popolare di Trieste

——————————————————

 

Sede del corso: Scuola Secondaria di I grado Dante Alighieri – Via Giustiniano, 7

Giovedì, dalle ore 16.00 alle 17.40

I modulo: dal 17 ottobre 2019 al 30 gennaio 2020 (ad esclusione del 21 novembre)

II modulo: dal 6 febbraio al 30 aprile 2020

 

Mi presento

Mi chiamo Diana Dussi, ho conseguito il Diploma di “Maestro Merlettaio” e il successivo Diploma di Specializzazione presso la Fondazione Scuola Merletti di Gorizia. Dal 2010 gestisco il mio laboratorio artistico “Il Filo dei Pensieri” e tengo regolarmente corsi di merletto a tombolo per l’Associazione Austriaca del Merletto e delle Arti tessili (Verein Klöppeln und Textile Spitzenkunst in Österreich, Vienna) e per l’Associazione Tedesca del Merletto (Deutscher Klöppelverband e. V., Übach-Palenberg).

Collaboro attivamente con la rivista tedesca “Die Spitze” e nel 2019 ho pubblicato il mio primo libro “Fiandra a tre paia” edito in tre lingue dalla casa editrice Barbara Fay Verlag, Gammelby, Germania.

Il merletto goriziano, tema principale (ma non unico!) del nostro corso

Il merletto è diffuso ovunque nel mondo e ha origini antiche. Nei prossimi mesi prenderemo in esame in particolare il merletto goriziano, perché è una tipologia di merletto che geograficamente e tradizionalmente ci appartiene e soprattutto perché è un merletto ricco, pieno di particolarità da scoprire, vario ed elegante, la cui esecuzione richiede precisione, in modo che il risultato finale sia armonioso.

Durante il Corso saranno possibili excursus nelle diverse realtà italiane ed europee, ad esempio potrete toccare con mano esemplari antichi di merletto inglese e francese, conosceremo delicati merletti di tipo floreale e tipologie prettamente e rigorosamente geometriche. Il panorama è davvero molto vario!

A chi è rivolto il corso

A tutti. A chi volesse prendere in mano i fuselli per la prima volta, catturato da quest’Arte antica, ma sempre attuale e alle merlettaie già esperte, che desiderano riprendere fra le braccia il loro tombolo.  Ogni iscritto/a sarà seguito in modo personalizzato, in base alle sue esigenze, capacità e tempo a disposizione da dedicare.

Come impiegheremo le ore a nostra disposizione

La materia è davvero vasta e il tempo a nostra disposizione è limitato, ma lo utilizzeremo nel migliore dei modi, costruendo delle solide basi, che col tempo vi consentiranno di lavorare in modo autonomo. Partendo dalle primissime nozioni, ci spingeremo il più avanti possibile, con la consapevolezza che molte particolarità dovranno essere riproposte e approfondite in un secondo tempo. La precisa volontà di seguire ogni iscritto/a in modo personalizzato, esclude la possibilità di stilare un programma unico, valido per tutti.

Requisiti particolari o conoscenze preacquisite? Nessuna. Impareremo ogni aspetto insieme, al nostro passo, senza alcuna fretta, sgombrando la mente dalle preoccupazioni quotidiane e regalandoci una meritata “tregua” dallo stress della vita di ogni giorno. “Lavorare al tombolo” richiede sì concentrazione, quindi la mente si libera da altri noiosi pensieri, per dedicarsi a qualcosa di bello e costruttivo, ma al contempo, se qualcosa non dovessimo ricordare, dopo un po’ le mani “andranno da sole” e sapranno cosa fare!

Il materiale necessario

Il materiale di cui si necessita è composto da un tombolo cilindrico e il suo cestino o treppiedi / cavalletto, i fuselli – minimo dieci coppie -, il filo, l’uncinetto, le forbici, gli spilli. I disegni saranno messi a vostra disposizione gratuitamente.

Per la prima lezione, su richiesta, il materiale può esservi prestato, ma in seguito sarà necessario acquistare il proprio, in modo da poter lavorare agevolmente anche a casa, se lo desidererete. Sono già stati presi contatti con un negozio in modo che gli/le iscritti/e al Corso possano usufruire di condizioni di prezzo davvero favorevoli, il materiale si trova comunque agevolmente online, anche di seconda mano in buono stato.

Conclusioni finali

Come mai il Merletto a tombolo è diventata una delle mie passioni e in seguito il mio lavoro? Principalmente per la caratteristica che lo accomuna ad altre meravigliose Arti Tessili, la possibilità di coniugare l’aspetto “creativo”, la fase di progettazione e il disegno con l’aspetto “pratico” del lavoro manuale, che questo progetto realizza. Vedere il disegno prendere vita sotto alle dita e diventare un intreccio di fili che si può toccare è stata per me una grande emozione, allora come oggi.

Io credo che per “fare merletto” non serva “avere pazienza”. La pazienza serve per sopportare le situazioni spiacevoli. Per imparare e crescere in quest’Arte, che per noi deve essere solo sinonimo di Bellezza e Divertimento, serve solo Dedizione. “La pratica rende perfetti” e il merletto non fa certo eccezione.

Grazie e benvenuti!

 

 

Ogni modulo quota di frequenza: € 158,00

Quota associativa: € 30,00

 

N.B. Per rispettare gli impegni dell’Istituto Scolastico che ospita i corsi dell’Università Popolare, durante l’anno alcune lezioni potrebbero essere sospese in occasione dei ricevimenti pomeridiani dei genitori degli studenti e saranno recuperate il venerdì.

Post by webmaster

Comment(0)